aprile 12, 2018 - Slow Food

Slow Food Italia lancia il progetto di tutela e promozione dell’olio extravergine d’oliva. La presentazione a Sol - Vinitaly martedì 17

L'extravergine secondo #slowfood
dalla parte di produttori e consumatori

Una guida on-line ai migliori oli italiani, un Presidio per tutelare le eccellenze, il racconto e la degustazione per imparare a riconoscere quello buono, pulito e giusto
La presentazione al Sol&Agrifood di #verona martedì 17 aprileUn sistema di tutela e promozione dell'olio extravergine d'oliva che mette in campo tutti gli strumenti a disposizione della rete di #slowfood, secondo l'approccio che nel corso di questi 32 anni di storia l'associazione ha sperimentato: una guida on-line con oltre 1000 segnalazioni dei migliori oli di circa 600 aziende realizzata grazie alle decine di soci e collaboratori in tutta Italia; il Presidio dell'olio extravergine italiano che tutela oliveti secolari di cultivar autoctone gestiti senza l'uso di fertilizzanti di sintesi e diserbanti chimici; il racconto continuo e l'educazione dei sensi per imparare a riconoscere quello buono, pulito e giusto attraverso i Master of Food, gli eventi e le degustazioni organizzati dalle Condotte #slowfood locali.

È questa la proposta della Chiocciola che verrà presentata durante il convegno Un Presidio #slowfood per l'extravergine. Dall'esperienza dei produttori alle idee del nuovo progetto #slowfood sull'olio, martedì 17 aprile alle ore 11,30 a #verona presso il Sol&Agrifood, il Salone internazionale dell'olio extra vergine d'oliva e dell'agroalimentare di qualità in concomitanza con il #vinitaly.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa da scaricare