giugno 05, 2015 - Nissan

La gamma EV Nissan alla finale della UEFA Champions League

Intervista a Roel de Vries, Corporate Vice President e responsabile Marketing e Brand Strategy 

L’investimento da record di Nissan nella UEFA Champions League inizia già a mostrare i primi frutti, merito di una strategia consolidata finalizzata a portare il brand nella vita quotidiana dei clienti. 

La casa automobilistica giapponese, leader nel segmento della mobilità a zero emissioni, presenterà la sua innovativa gamma di veicoli 100% elettrici in occasione della finale di Champions League, che sabato a Berlino vedrà affrontarsi Barcellona e Juventus. 

Al termine del primo dei quattro anni di partnership con la competizione calcistica per club più prestigiosa a livello mondiale, Roel de Vries, Corporate Vice President e responsabile Marketing e Brand Strategy di Nissan, ha affermato che l’azienda è estremamente soddisfatta dei traguardi raggiunti. 

“Non possiamo che essere felici dei risultati ottenuti fino ad oggi,” ha affermato. “Stiamo quantificando l’impatto di questa sponsorizzazione e i riscontri in Europa sono davvero incoraggianti. 

“Godiamo di un riconoscimento molto marcato per il nostro ruolo di sponsor e notiamo con piacere che anche l’opinione del pubblico sul brand è in netto miglioramento. 

Ovviamente questa iniziativa non è fine a sé stessa, ma ha lo scopo di cambiare la percezione che si ha del nostro brand.
“Dopo sei mesi, la percentuale di persone che ha espresso una buona opinione su Nissan senza sapere della sponsorizzazione calcistica è pari al 30%, mentre tra chi conosce il nostro impegno in Champions League ­ e quindi ha avuto modo di vedere in modo diretto cosa facciamo ­ la quota sale al 60%. 

“Si tratta di un’evoluzione impressionante per noi e dimostra che, se un brand si impegna in attività che piacciono alle persone e fanno parte del loro mondo e dei loro interessi, la gente inizierà a vedere quel marchio sotto una luce sempre più favorevole.” 

La partnership con la UEFA Champions League si inserisce nella filosofia di Nissan “Innovation that Excites” e nei prossimi tre anni porterà il brand nelle case di tutta Europa e del mondo intero. 

“Per il primo anno, tutte le pubblicità delle partite si sono concentrate sull’Europa; nei prossimi tre anni avremo, invece, una copertura mondiale,” ha detto De Vries. 

“In termini di direzione creativa, dobbiamo fare in modo di avere materiale che funzioni in Asia e Sud America, perché per noi è imprescindibile considerare l’espansione delle attività di marketing a livello globale.” 

La ricerca di un modo per coinvolgere e stimolare i potenziali clienti ha portato Nissan ad avvicinarsi all’ambiente della UEFA Champions League, puntando sull’attrattiva internazionale che questa competizione esercita, in particolare, in Asia e America Latina. 

Entrare in connessione con le persone attraverso il calcio, ha spiegato De Vries, è un passaggio cruciale per la promozione del brand Nissan. 

“Per un brand importante come il nostro, è fondamentale entrare a far parte del mondo e dell’ambiente dei clienti che costituiscono il nostro target, partecipando alle attività che li coinvolgono,” ha dichiarato. 

“Abbiamo fatto investimenti di marketing importanti, come tutti i grandi marchi, ma trovare la chiave giusta per creare una connessione è difficile. Quando comunichiamo con le persone, quando vogliamo parlare di un’auto o di un’offerta speciale o di altro, lo facciamo attraverso i nostri prodotti. 

“Tuttavia, non ci capita spesso di entrare in contatto con le persone in un’atmosfera più rilassata, quando si divertono o quando vivono le loro passioni, mentre penso sia essenziale – in qualità di brand – essere parte della vita della gente.
“La verità è che per lo più le persone non pensano ogni giorno di comprare una nuova auto. Per questo, abbiamo deciso che, oltre alla comunicazione focalizzata sui prodotti, dobbiamo investire di più per inserirci nella vita quotidiana. Ci siamo resi conto che l’attività più coinvolgente fosse assistere a manifestazioni sportive e, secondo noi, il calcio è lo sport che meglio si adatta al brand Nissan.” 

Si tratta di una strategia ispirata a marchi come Coca­Cola, ha aggiunto De Vries. 

“Il nostro percorso è diverso (da quello di Coca­Cola), ma il principio è lo stesso. Rendersi visibili in iniziative che coinvolgono il pubblico significa guadagnarsi uno spazio nel suo mondo.” 

Oltre a usare i biglietti messi a disposizione per dare al pubblico la possibilità di vivere l’esperienza della UEFA Champions League, Nissan ha fatto leva sui giocatori per rafforzare il brand, in particolare attraverso la competizione “Goal of the week”. A Berlino, inoltre, Nissan metterà a disposizione della UEFA e dei partner associati un centinaio di veicoli elettrici e installerà 129 punti di ricarica, alcuni temporanei e altri permanenti, che rimarranno a disposizione della città. 

De Vries ha dichiarato che salvaguardare l’ambiente usando veicoli elettrici a zero emissioni è uno dei messaggi chiave che il brand intende trasmettere, specificando che l’obiettivo è quello di rendere l’esperienza di guida di un EV divertente quanto quella di un veicolo standard. 

“I veicoli elettrici fanno parte del futuro del settore e ci indicano la direzione da prendere,” ha detto. “Se continuiamo a metterci in gioco come stiamo facendo e sempre più persone iniziano a seguirci e a investire in questo tipo di tecnologie, i veicoli elettrici diventeranno sempre più piacevoli da guidare e la gamma a disposizione si amplierà fino a un livello in cui le auto elettriche saranno divertenti da guidare tanto quanto le altre auto, o persino di più.”