Cookie Consent by Free Privacy Policy website Riedizioni Contemporanee
giugno 23, 2022 - Roberto Giovannini

Riedizioni Contemporanee

Un affascinante percorso si snoda nelle stanze dello stand RG a raccontare il nuovo percorso dell’Azienda, che vede prodotti inediti o già presenti, ripensati e interpretati con inconsueti abbinamenti materici, cromatici e tessili.

Le nuove collezioni nascono dalla collaborazione fra #irenepieraccini, terza generazione alla guida della storica Maison, con Ottomani #design di #cristinabernacchi, che ne ha assunto la direzione artistica.

Il risultato è un approccio multiforme e innovativo che punta sulla storica capacità dell’Azienda di rieditare manufatti classici con assoluto rigore filologico, unita a quella di saperli rendere diversi senza snaturarli, ma facendoli dialogare con materiali, cromie, finiture e tappezzerie di segno contemporaneo rispondenti ai nuovi valori di un oggi mutevole in perenne trasformazione.

LO STAND

Nel bianco immacolato dello stand, nei cinque ambienti che lo caratterizzano in questo Salone 2022, un nuovo alfabeto decorativo si afferma quindi nell’ abbinamento fra i decori, le  finiture, i marmi, le pietre semipreziose e le tappezzerie.   

Nell’ingresso un deciso intervento rilegge il mobile classico con la grande parete in toile di Jouie Dejeneur sur l’herbe di Rubelli che accoglie piantana, panchetto e applique coordinati con lo stesso rivestimento creando un unicuum di grande impatto visivo e concettuale.

Ancora Dejeneur sur l’herbe di Rubelli nella vetrina a due ante (art. 1411 S) dove l’iconico tessuto diventa il fondo del mobile corredato da ripiani in vetro fumé e nella poltrona con schienale imbottito (art. 1399) con finitura in oro leggero.

L’utilizzo di tessuti distonici, nuovi materiali e colorazioni inedite è la cifra distintiva    dell’art direction di #cristinabernacchi che, sull’imponente testata del letto Versailles (art. 1365 K), propone una finitura nero fiammingo e un tessuto dal ritmo geometrico in ciniglia e piquet nero e sabbia, così come le finiture nero fiammingo caratterizzano il cassettone (art 1407), la specchiera e il tavolo (1185) nella camera.

Un materiale nuovissimo entra inoltre nella collezione RG, con il Nabuk grigio chiaro con il logo ricamato che ricopre la seduta del nuovo divano Reggenza Francese, abbinato alla finitura in oro leggero (art 1449).

Colore e materiale nella ulteriore rivisitazione della vetrina a due ante (art. 1411) che nell’area dining appare con un interessante fondo in velluto blu canneté, novità assoluta, abbinato a una finitura blu cobalto e rosso e a ripiani in vetro fumé con profili di luce led all’interno.

Sontuosi e imponenti i lampadari da 15 e 40 luci che con specchi, statue e altri elementi di illuminazione e di arredo decorano e completano gli ambienti, e si pongono anche come elementi iconici capaci di integrarsi in ogni tipo di ambiente.   

GLI SHOOTING

Tutti gli shooting realizzati nell’ultimo anno in ambienti inconsueti e atmosfere rarefatte capaci di trasmettere il legame dell’Azienda con ilterritorio toscano, come le Cave di Carrara, il Tepidarium di Roster a Firenze e il teatro Romano di Fiesole, hanno permesso la rappresentazione di scenari aperti, cosi come hanno consentito alle collezioni di rendersi aperte a ogni tipo di contesto abitativo senza vincoli di stile.

News correlate

giugno 22, 2022
giugno 21, 2022
giugno 17, 2022

Ispirazioni dal Salone del Mobile 2022L’arredamento d’interni trova nel colore un alleato insostituibile, come dimostra il Salone ...

Quadrifoglio Group ha presentato in anteprima al #salonedelmobile2022 il suo rebranding e il lancio della nuova business unit dedi...

Alla sessantesima edizione del Salone del Mobile.Milano #minotti non si presenta con un semplice spazio espositivo, ma con un luog...