ottobre 19, 2020 - Renault

Un bell’inizio di stagione per Renault Vitality nella F1 Esports Pro Series

La stagione di Renault Vitality nella #f1esportsproseries è iniziata in bellezza il 15 Ottobre, con la pole position, il piazzamento sul podio e il miglior giro in gara di #nicolaslonguet in occasione della prima prova del calendario 2020. Il francese e il suo compagno di squadra, il cileno #fabriziodonoso, hanno portato a casa diversi punti riuscendo a piazzare il team al terzo posto in classifica generale.

Per due serate, Nicolas e Fabrizio hanno sfidato i circuiti del #bahrain, del #vietnam e della #Cina. L’evento è cominciato bene, con la prima pole position della carriera di Nicolas nel #bahrain. Nonostante il grande impegno, Fabrizio si è lanciato, dalla sedicesima posizione, all’inseguimento di un gruppo di testa estremamente compatto. Nicolas ha visto la vittoria sfumare ai box e ha tagliato il traguardo in quinta posizione. Bloccato nel traffico, Fabrizio ha dovuto accontentarsi del diciannovesimo posto.

La stagione di Renault Vitality nella #f1esportsproseries è iniziata in bellezza il 15 Ottobre, con la pole position, il piazzamento sul podio e il miglior giro in gara di #nicolaslonguet in occasione della prima prova del calendario 2020. Il francese e il suo compagno di squadra, il cileno #fabriziodonoso, hanno portato a casa diversi punti riuscendo a piazzare il team al terzo posto in classifica generale.

Per due serate, Nicolas e Fabrizio hanno sfidato i circuiti del #bahrain, del #vietnam e della #Cina. L’evento è cominciato bene, con la prima pole position della carriera di Nicolas nel #bahrain. Nonostante il grande impegno, Fabrizio si è lanciato, dalla sedicesima posizione, all’inseguimento di un gruppo di testa estremamente compatto. Nicolas ha visto la vittoria sfumare ai box e ha tagliato il traguardo in quinta posizione. Bloccato nel traffico, Fabrizio ha dovuto accontentarsi del diciannovesimo posto.

Nella corsa successiva, ad Hanoi, Nicolas ha nuovamente conseguito la pole position, ma ha finito per essere relegato al quinto posto a causa di una penalità per un contatto con il muro nell’ultima curva. Fabrizio, undicesimo nelle qualifiche, è partito in decima posizione dopo la penalità inflitta ad un altro concorrente. La strategia audace del team stava portando i suoi frutti, in quanto Nicolas e Fabrizio erano rispettivamente primo e terzo a metà gara. Purtroppo, Fabrizio ha ricevuto una penalità di tre secondi per aver superato i limiti della pista. Arrivato quarto al traguardo, il cileno si è infine classificato ottavo, prima di essere premiato come pilota del giorno. Nico ha conquistato il secondo posto, mancando per un soffio la vittoria, dopo un duello epico all’ultimo giro contro il detentore del titolo, David Tonizza.

La #Cina ha presentato più difficoltà per il team, dato che entrambe le #auto sono partite al di fuori della Top 10. Nicolas e Fabrizio hanno entrambi fatto una bella partenza, prima di essere vittime di incidenti a inizio gara. Nicolas si è battuto fino a conseguire il quindicesimo posto, ottenendo peraltro il miglior giro in gara, mentre Fabrizio ha guadagnato quattro posizioni, grazie ad una strategia aggressiva che lo ha portato in decima posizione.  

Renault Vitality occupa la terza posizione nel campionato a squadre. Per il Campionato Piloti, invece, Nicolas è quarto e Fabrizio tredicesimo. Il prossimo appuntamento del calendario, che è previsto per i giorni 4 e 5 novembre, vedrà i concorrenti affrontarsi nei Paesi Bassi, in Canada ed Austria.

Nicolas Longuet: «Nel complesso, sono tante le cose positive di questa prima prova. Innanzitutto, sappiamo che siamo molto competitivi nelle qualifiche e in gara. Poi, ci sarà sempre una gara che va male di tanto in tanto, e in seguito può solo andar meglio. Lavoreremo ancora di più per il secondo evento, per poter capitalizzare sulle nostre forze e conseguire tanti punti in entrambe le classifiche. Questo era solo l’inizio.»

Fabrizio Donoso«Il terzo posto nel campionato a squadre è un punto positivo, se si considerano le mie performance nel #bahrain e in #Cina.  La competizione è più ardua che mai, ma ho fiducia nel team e nel nostro potenziale per il resto della stagione. Dobbiamo fare un lavoro migliore a livello di qualifiche e ce la faremo. Abbiamo dimostrato di aver cuore e passione, ma ne abbiamo ancora così tanto da mostrare. Grazie a tutti coloro che ci sostengono e a presto per la seconda prova.»

Richard Arnaud (coach)«Come sempre, il primo evento è stato estremamente movimentato. Penso che non ci aspettavamo questo livello e sono felice di essere riuscito, anche in un processo di ricostruzione, a far meglio con il team rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Abbiamo conseguito punti in tutte le gare e, anche se abbiamo perso qualche occasione, siamo stati in grado di coglierne parecchie. Sono contento di come si è comportato il gruppo e sono certo che, nelle prossime gare, mostreremo di saper fare anche di più. Credo in loro. Tutti gli obiettivi sono stati raggiunti in questo primo appuntamento. Ora dobbiamo porre l’asticella ancora più in alto per il secondo.»