giugno 30, 2020 - Renord

Renord: sempre più elettrico

La concessionaria lombarda celebra il traguardo dei 50 anni di attività con nuovi modelli eco: Captur E-Tech Plug-in #hybrid, Clio E-Tech #hybrid, Duster EcoG

Renord, la concessionaria Renault, Dacia e Nissan fondata nel 1970 da Renato Bolciaghi, ha deciso ancora una volta di affrontare da protagonista il cambiamento in atto nel mondo dell’automotive salutando con entusiasmo l’arrivo delle novità “eco” di Renault e Dacia. Tra queste Captur E-Tech Plug-in #hybrid, Duster EcoG e Clio E-Tech Hybrid saranno disponibili negli showroom delle sedi #renord a partire da questa estate, mentre per chi volesse portarsi avanti è già possibile prenotare l’acquisto dei primi modelli già da ora tramite il sito #renord.com o contattando direttamente la concessionaria. Prevista per il 2021 l’uscita ufficiale della Spring, prima Dacia a trazione 100% elettrica.

Innovazione tecnologica 

Per più di 10 anni, Renault ha messo la mobilità elettrica al centro della sua visione di mobilità sostenibile per tutti. Come pioniere nella mobilità elettrica, Renault ha ora ampliato ulteriormente la sua gamma con una nuova offerta di veicoli ibridi efficienti, economici e pensati per essere tra i veicoli più venduti sul mercato. L'obiettivo è rendere l'esperienza elettrica accessibile a quante più persone possibile, in un contesto in cui le scelte dei clienti sono sempre più  pragmatiche, ragionate e intelligenti.

Il propulsore utilizzato in tutti i motori ibridi Renault è disponibile in due varianti: E-TECH #hybrid (full #hybrid, anche noto come HEV o ibrido) e E-TECH #ibrido plug-in (ibrido plug-in completo, noto anche come PHEV o #ibrido plug-in).

Gli ingegneri Renault hanno ideato una soluzione rivoluzionaria basata su un'architettura ibrida per garantire la più ampia gamma di combinazioni di funzionamento del motore e ridurre le emissioni di CO2 su strada. Questa tecnologia ibrida attinge anche all'ampia base di conoscenze del team Renault DP World F1, gli ibridi del modello di produzione condividono e beneficiano infatti della tecnologia originariamente sviluppata per le gare di F1.

Dal lancio di questa tecnologia ibrida E-TECH, Renault offre tre modelli per fornire una gamma completa di veicoli. Clio E-TECH #hybrid, Captur E-TECH #hybrid plug-in e New Mégane E-TECH #hybrid plug-in si adattano a tutti gli usi limitando le emissioni di CO2 e controllando il consumo di carburante, anche su lunghe distanze.

Clio E-TECH #hybrid può fornire fino all'80% del tempo di guida in città con energia completamente elettrica, per un risparmio di consumo di carburante di fino al 40% su un motore a benzina nel ciclo urbano.

Nuovo plug-in Captur E-TECH #ibrido e nuovo Mégane E-TECH plug-in hanno un'autonomia fino a 135 km / h in uso misto (WLTP) e fino a 65 chilometri in uso urbano (WLTP City) nel 100% modalità elettrica oltre 50 chilometri.

Anche Dacia ha investito in nuova tecnologia per il nuovo modello Duster EcoG, versione bi-fuel della vettura straniera più venduta in Italia. Questo #ibrido sfrutta il 3 cilindri turbobenzina da 1 litro di cilindrata, accreditato di 100 CV e 170 Nm di coppia massima promettendo un’autonomia di 1.400 km, ben 275 km più del modello precedente. Questo grazie al serbatoio da 50 litri di benzina e a una riserva gassosa di ben 37 litri. 

Questo nuovo ibrido si distingue anche per la sua convenienza: prezzo di listino a partire da 14.150 euro, costo contenuto del GPL tagliandi previsti ogni 30mila km oppure ogni 2 anni. Duster EcoG è disponibile solo con trazione anteriore e cambio manuale a 6 marce.

Showroom all’avanguardia, non solo per l’elettrico

Da #renord oltre ai nuovi modelli è possibile trovare nuove colonnine di ricarica, un ulteriore passo verso l’”elettrificazione” e un servizio in più per i propri clienti. La tripla presa di ricarica situata all’ingresso della sede #renord di Sesto San Giovanni testimonia infatti l’impegno con cui #renord vuole favorire le nuove dimensioni dell’automotive e le più avanzate tecnologie in termini di motorizzazione elettrica. #renord si fa quindi ancora una volta portatrice del cambiamento, lavorando in prima linea in un momento di svolta per il settore. 

La concessionaria lombarda ha inoltre approfittato del forzato lockdown per accelerare la transizione verso la digitalizzazione dell’esperienza d’acquisto e della relazione post-vendita. Da qui nuove modalità che sfruttano le tecnologie digital come la visita virtuale del salone tramite videochat con il venditore, appuntamenti con web check-in e accettazione “zero contact”, nuove prassi che potrebbero consolidarsi anche nell’ottica dell’ottimizzazione dei tempi.

Certo un modo di approcciarsi all’acquisto dell’auto molto diverso da 50 anni fa, quando #renord iniziò la sua attività con la sua rappresentanza Renault nella sede di via Giovanni de La Salle a Sesto san Giovanni. “A quei tempi – ricorda il fondatore Renato Bolciaghi – operavamo con un’unica sede, c’era poca concorrenza sul prodotto, poca informazione e il cliente acquistava in modo più emotivo. Ma c’era anche più gusto a vendere automobili. Oggi quel modus operandi è semplicemente inimmaginabile, i venditori devono seguire procedure obbligatorie, dal modo di vestire, salutare e porgersi a come redigere un preventivo, e sono loro richieste professionalità e competenze che vanno ben oltre la conoscenza dei modelli, degli optional e dei principali strumenti finanziari alternativi all’acquisto cash”.

Ancora una volta Renord si dimostra in grado di stare al passo con i tempi offrendo il miglior servizio e le più avanzate tecnologie presenti sul mercato, ed è proprio grazie a questo approccio orientato al futuro che si è riconfermata anno dopo anno una realtà leader nel settore della vendita e dell’assistenza in tutto il nord Italia.