marzo 26, 2020 - Google

Coronavirus, Google e Facebook: meno 44 mld di ricavi pubblicitari nel 2020

Secondo le stime degli analisti di Cowen&Co riportate sul sito Variety, i due big della pubblicità digitale Facebook e Google, riscontreranno un drastico calo dei ricavi pubblicitari mondiali nell'anno 2020, a causa della frenata economica provocata dall'emergenza COVID-19.

Non diversamente dal settore dei media tradizionali, i due leader di internet potrebbero vedere sfumare più di 44 miliardi di dollari di entrate pubblicitarie. Cowen stima per il 2020 il fatturato netto totale di #google a circa 127,5 miliardi di dollari, con un calo di 28,6 miliardi di dollari rispetto alla precedente previsione (- 18%). Le entrate pubblicitarie dell'anno corrente di Facebook si avvicineranno ai 67,8 miliardi di dollari, con un calo di 15,7 miliardi di dollari (-19%) rispetto alle stime pre-coronavirus.

Il team di Cowen&Co, capitanato da John Blackledge, sostiene anche che nel 2021 il business pubblicitario di Facebook dovrebbe rimbalzare del 23% anno su anno, fino a toccare gli 83 miliardi di dollari. E seppur con cali della redditività, secondo le previsioni degli analisti, per l'intero anno 2020 #google genererà 54,3 miliardi di dollari di margini operativi (43%  del fatturato) e Facebook alzerà 33,7 miliardi di dollari (49% sul venduto).

Le previsioni di fatturato di Twitter (previsto di 3,2 miliardi di dollari), il team lo riduce del 18%, mentre i ricavi degli annunci pubblicitari di Snap dovrebbero aggirarsi ai 1,66 miliardi di dollari, il 30% in meno ante virus.