ottobre 07, 2019 - DS

DS Automobiles, all’origine dell’avanguardia: 50 anni dalla milionesima DS.

Ricorre oggi il cinquantesimo anniversario dalla #produzione della #ds 21 I.E. Pallas che porto il totale delle #ds prodotte dal lancio della #ds 19 a un milione.

L’evento fu immortalato dalla stampa internazionale, presente ad assistere per l’occasione sulla linea di montaggio.

La #produzione della DS19mostrata al mondo per la prima volta al Salone dell’Auto di Parigi il 6 ottobre del 1955, non partì che nel mese di dicembre di quell’anno. Per ragioni di segretezza, infatti, la catena di montaggio fu completata solo dopo la presentazione della vettura effettuata con esemplari assemblati a mano in un locale protetto dentro la fabbrica di Quai de Javel.

Il lancio della vettura fu un successo storico, con 80.000 DS19 vendute nei pochi giorni del Salone ad altrettanti clienti che aspettavano ansiosi di potersi accomodare al volante della propria vettura. Nel 1955 furono costruite soltanto 62 vetture che divennero 10.000 l’anno seguente, 26.000 nel ’57 per poi raggiungere, a pieno regime, le 60/70.000 vetture all’anno nel periodo successivo e fino alla fine della #produzione.

Pur essendo decisamente un’auto di lusso, grazie alle sue straordinarie caratteristiche, la #ds si vendeva facilmente e le sue cifre di #produzione sono largamente superiori a quelle delle vetture coeve della medesima categoria, tanto che il 7 ottobre del 1969, dalle catene di montaggio di Quai de Javel uscì la milionesima DS. Un evento memorabile sotto molti punti di vista, anche per la stampa internazionale che era stata invitata a varcare i cancelli della fabbrica per assistere allo storico evento, cosa che non accadeva dalla scomparsa di André Citroën, avvenuta nel 1935!

TV, giornali, radio, tutti erano presenti lungo la linea di montaggio per documentare la nascita della milionesima Dea, tra altoforni, frese, presse e linee di finitura che trasformarono il metallo e gli altri materiali grezzi in una fantastica DS21 I.E. Pallas color oro metallizzato (tinta battezzata Sable Métallisé) che venne poi esposta nel prestigioso showroom sugli Champs Elysées come primo premio di una lotteria che mobilitò mezza Francia.

L’estrazione avvenne alle ore 14 di domenica 19 ottobre 1969, il fortunato vincitore fu un giovane studente di 22 anni di nome Gilles Delègue, originario di Pierreclos, che partecipava alla lotteria per aver provato giorni prima un’AMI8 con cui intendeva sostituire la sua vecchia 2CV e che probabilmente mai si sarebbe aspettato un tale dono.