giugno 25, 2019 - Nissan

Nissan e.dams: Buemi sul podio nell’e-Prix di Berna

Secondo podio consecutivo per il pilota svizzero

Il pilota svizzero di Nissan e.dams Sébastien Buemi ha festeggiato il podio al terzo posto nella gara casalinga del campionato ABB FIA Formula E di Berna.

Dopo il primo podio della quinta stagione nell'ultima gara di Berlino, Buemi si è qualificato terzo e ha mantenuto la posizione fino al traguardo, nonostante la pressione incalzante degli avversari e la pioggia nelle fasi conclusive della gara, che hanno minacciato il risultato finale.

Il podio di Buemi è il quarto per Nissan e.dams, alla prima stagione in Formula E. I punti guadagnati in Svizzera hanno fatto salire il pilota alla settima posizione del campionato, con due gare rimanenti, mentre Nissan e.dams è quarta nel campionato costruttori.

Per Nissan, la Formula E rappresenta la piattaforma ideale per diffondere i benefici e le prestazioni delle tecnologie dei veicoli elettrici, elemento chiave della roadmap strategica Nissan Intelligent Mobility. Nissan LEAF è stata l’auto elettrica più venduta in Europa nel 2018 e ora nel 2019 si amplia l’offerta con LEAF e+, per maggiori autonomia e prestazioni.

Buemi si è qualificato quarto nel gruppo ed è entrato in Super Pole, dove si è schierato in terza posizione sulla griglia di partenza. Il suo compagno di squadra, Oliver Rowland, non è riuscito ad entrare nella top six ed è stato successivamente coinvolto in un imbottigliamento che ha causato l'interruzione della gara e ha ritardato l'e-prix svizzero di 45 minuti. L'auto di Rowland ha poi toccato leggermente la parete ed è stata costretta al ritiro.

Davanti al gruppo, Buemi ha lanciato diversi attacchi per cercare di guadagnarsi la seconda posizione, utilizzando sia l’Attack Mode sia il #FANBOOST, difendendosi dal gruppo che seguiva.

La pioggia, che ha iniziato a cadere negli ultimi minuti della gara, ha ridotto i margini in testa, con le prime quattro auto ravvicinate a soli 1,1 secondi all'arrivo.

"Abbiamo ottenuto tre podi consecutivi. Sapevamo di essere la new entry del campionato e che per questo la sfida da affrontare sarebbe stata enorme, ma siamo estremamente soddisfatti dei nostri progressi", ha dichiarato Michael Carcamo, Nissan Global Motorsport Director.

"Dobbiamo realizzare un ultimo obiettivo per entrare nella rosa vincente e a New York daremo davvero tutto".

New York ospiterà gli ultimi round della quinta edizione del campionato, con una doppia competizione il 13 e 14 luglio.

"Siamo felici che Sébastien sia riuscito a conquistare il podio a casa sua. Abita a un'ora da qui, la sua famiglia è venuta a vederlo e i fan svizzeri sono stati entusiasti del risultato", ha spiegato Jean-Paul Driot, Nissan e.dams team principal.

"Vederlo sul podio con il bimbo più piccolo in braccio è stata un'immagine bellissima, a coronamento di un grande risultato. Abbiamo altre due gare a New York e tutta la squadra Nissan e.dams è pronta a finire la stagione alla grande".

DICHIARAZIONI DEI PILOTI

Sébastien Buemi

"Salire sul podio qui in Svizzera è grandioso. Dall'auto, sentivo i fan che mi incitavano. È qui anche la mia famiglia e la sensazione è incredibile. Avere mio figlio con me sul podio è qualcosa che non scorderò mai".

"Riuscire a sorpassare è stato difficile, avevo un buon passo di gara, ma non volevo correre troppi rischi. La qualificazione è stata difficile perché era difficile sorpassare e non entrare in pole ha fatto la differenza".

"A Berlino i sorpassi non sono stati difficili e a New York è lo stesso, quindi non vedo l'ora di concludere la stagione a New York con un paio di belle gare". 

Oliver Rowland

"Non riuscire a entrare in Super Pole ha complicato la gara perché sorpassare era veramente difficile. L'imbottigliamento alla prima chicane è stato un grande problema, ma fortunatamente me la sono cavata senza danni".

"Ho spinto il più possibile durante la gara e stavo per farcela, ma ho toccato la parete e ho subito dei danni alle sospensioni."

"Di certo non era così che intendevo concludere la giornata, ma sono certo che a New York andrà bene e finirò la stagione alla grande".