aprile 15, 2019 - Mahindra

Formula E: D’ambrosio torna leader del campionato. Mahindra terza nella classifica costruttori

Ariccia (Roma), 14 aprile 2019 - Sette vincitori diversi in sette gare finora disputate la dicono tutta sul livello di competitività che caratterizza la Formula E, grazie all’efficacia di un regolamento tecnico che mette tutte le squadre realmente sullo stesso piano.

Il risultato della seconda edizione dell’E-Prix di Roma non ha visto le due #mahindra sul podio, ma ha riportato Jérôme D’Ambrosio in testa al Campionato, mentre la Casa indiana è ora terza nella classifica Costruttori.

Tutto si è deciso già nelle qualifiche: infatti il sistema in vigore divide in due gruppi, mediante sorteggio, i ventidue concorrenti al via. Purtroppo D’Ambrosio è capitato nel primo e ha girato con l’asfalto ancora freddo. I piloti del secondo gruppo hanno invece stabilito i loro riscontri cronometrici con temperature più calde e una pista più “gommata”, ovvero con un grip maggiore.

Di conseguenza D’Ambrosio non è andato oltre la 19a posizione, mentre Wehrlein - qualificatosi nel secondo gruppo - ha ottenuto il 9° tempo, ma a causa di una penalità è partito quattordicesimo. Impossibile per entrambi i piloti puntare al podio partendo così indietro.

In gara Jérôme D’Ambrosio è stato attendista, si è preoccupato di stare alla larga da probabili incidenti e ha rimontato ben undici posizioni, classificandosi alla fine 8°. Pascal Wehrlein è ugualmente riuscito a entrare in zona punti, al 10° posto.

Con questo piazzamento il pilota belga di origine italiana si è riportato in testa al Campionato, mentre #mahindra è ora terza nella classifica Costruttori, quando tutto è ancora aperto per il successo finale, con sei prova da disputare, inclusa quella doppia finale a New York. Il prossimo E-Prix si correrà a Parigi il prossimo 27 aprile.