gennaio 07, 2019 - Diabla

Collezione D12: design di Marià Castelló

La collezione #D12 potrebbe essere de nita una raccolta di strutture. Tratti semplici e diretti concepiti con una funzione. Sono così elementari che sembrano lo scheletro di qualcosa: uno scaffale, un appendiabiti o dei tavolini. Eppure sono già quel qualcosa in se stessi. A volte si manifestano come una linea chiusa, sinuosa e rotante, come nel caso della base dei tavolini. Altre volte, come un ridotto gruppo di linee che s’incontrano a un certo punto delle rispettive traiettorie.

Ideati dall’architetta #mariacastello, questi pezzi derivano dagli elementi disegnati per il progetto Bosc d’en Pep Ferrer, che non è altro che la sua casa di Formentera. Un’abitazione minimalista che ha richiesto complementi coerenti con lo stile dei particolari architettonici, in cui abbonda l’uso di risorse lineari, come nel caso del corrimano o delle strutture divisorie.
I vari pezzi di questa collezione sono quindi realizzati con un sottile tondino di acciaio di 12 mm di diametro, da cui prende il nome la serie.

È sorprendente quante funzioni creative secondarie siano rese possibili dall’estetica minimale di questi elementi. Di fatto, è proprio nella grande varietà di usi che risiede la personalità #Diabla di questa collezione. Una cesta con maniglie, per esempio, può essere ssata al tavolino laterale, e gli appendiabiti possono essere collocati all’aperto e utilizzati per gli asciugamani. Tutti gli elementi della serie #D12 sono usabili sia all’interno che all’esterno.

L’ampia gamma di colori – bianco, rosa, rosso, grigio chiaro, antracite, verde oliva, senape, blu scuro, sabbia e bronzo – permette ai pezzi di #D12 sia di mimetizzarsi nell’ambiente circostante come elementi minimali ed eterei, sia, al contrario, di fungere da potente accento cromatico.