giugno 14, 2018 - dorelan

Dorelan presenta ReActive®: la prima linea di materassi e cuscini ideata per migliorare le performance e il recupero degli sportivi

Il progetto è frutto di studi clinici e test di laboratorio sulle implicazioni tra sonno e #sport, condotti da un comitato scientifico a partire dal 2016.

I risultati delle ricerche  sono stati presentati sabato 9 giugno nell’ambito del convegno “Sleep & Performance”.

Tra i protagonisti: Maurizia Cacciatori, ex pallavolista azzurra con oltre 220 presenze in Nazionale che sta testando il prodotto, Andrea Di Castro della Federazione Italiana Triathlon, la prima ad aver ufficialmente adottato #reactive, e Luca Guercilena, general manager di Trek-Segafredo, il team coinvolto in test scientifici effettuati durante il Giro d’Italia 2018.




. Premessa

Un sano riposo migliora la qualità della vita.
Tradotto in ambito sportivo: il recupero e le performance atletiche possono essere migliorate da un sonno ristoratore.
Un sano riposo diventa quindi una vera e propria forma di allenamento passivo, considerando anche il fatto che atleti e non trascorrono un terzo della vita dormendo, ma circa il 70% non raggiunge una sufficiente qualità e quantità di sonno.
Questa la premessa che nel 2016 ha portato Dorelan, azienda da 50 anni specializzata nel mondo notte, all’ideazione del progetto Dorelan ReActive.

. Cos’è #dorelan Reactive

È la prima linea di materassi (disponibili in 3 versioni: soft, medium e firm) e cuscini in grado di migliorare le performance e il recupero degli sportivi, frutto di oltre due anni di ricerche e test clinici e scientifici effettuati su squadre e atleti professionisti di varie discipline.
 

. Le prestazioni certificate e il riposo su misura

Un innovativo algoritmo traduce le misurazioni corporee e le abitudini di sonno in 1 delle 3 versioni di #reactive a disposizione (soft, medium, firm), offrendo soluzioni di riposo su misura
#dorelan #reactive garantisce:
 

  • Frammentazione del sonno: -20% 
  • Dolore dorso-lombare percepito: -50% 
  • Qualità del recupero percepita: +30% 
  • Tempi di addormentamento: -50% 
  • Qualità del sonno percepita: +25% 
  • Reattività visiva e sonora: +15% 

Approfondimenti

 

. Come funziona #reactive: la tecnologia innovativa

La linea #reactive è stata progettata utilizzando l’esclusiva tecnologia Dual Technology ReActive, prima a unire MyForm Memory e Twin System.
MyForm Memory #reactive rappresenta l’evoluzione dei sistemi Myform ad alta densità (95kg/m3).

Poliuretano ad altissima tecnologia che, grazie alla sua struttura molecolare, aderisce perfettamente alla superficie del corpo. Il Myform Memory ReActiveÒ è presente in 3 diverse portanze anatomiche: in funzione delle composizioni del reticolato si avrà una risposta più o meno elastica dei sui legami extramolecolari. Questa caratteristica permette di configurare il materasso che meglio si adatta al corpo garantendo l’incremento ai massimi livelli della qualità del sonno ed eliminando ogni tensione muscolare.
Twin System ReActive® è l’evoluzione dei sistemi a molle indipendenti: il materasso presenta una particolare struttura interna che offre alle differenti aree (cervicale, spalle, bacino e gambe) un sostegno su misura. Il materasso è così dotato di un comfort perfettamente ergonomico e l’atleta ne riceve il sostegno più adeguato. 

. Lo studio scientifico “The effect of a mattress on actigraphy- based sleep quality in professional players: a preliminary studye il primo convegno “Sleep & Performance”

La ricerca sul legame tra sonno e #sport è stata portata avanti da un comitato scientifico guidato dal presidente Antonio La Torre, docente presso la Scuola di Scienze motorie dell’Università degli Studi di Milano e presso la Scuola dello #sport del Coni. Quattro le fasi in cui si è articolata a partire dal 2016.

Fase I: interviste approfondite a numerosi protagonisti del mondo sportivo, tra i quali alcuni Azzurri della Nazionale di Nuoto che hanno evidenziato , ad esempio, condizioni sfavorevoli di riposo durante le Olimpiadi di Rio del 2016.
Fase II: elaborazione del prodotto, ideato con particolare attenzione alla prevenzione di problemi alla schiena e all’aumento delle capacità di traspirazione del materasso.   
Fase III: prima, durante e dopo il ritiro estivo a Castelrotto in Alto Adige, i giocatori del Bologna Calcio sono i primi a effettuare test clinici su modelli #reactive configurati su misura di ogni giocatore.
Fase IV: è la volta dei test scientifici condotti sugli atleti delle due squadre di A1 di pallavolo di Monza (Gi Group maschile e Saugella Team femminile), e successivamente anche “in trasferta”, sui ciclisti della Trek-Segafredo Cycling Team impegnati nel Giro d’Italia 2018.

Tutti gli atleti sono stati dotati di actigrafo, strumento utilizzato per registrare i movimenti corporei, che permette di misurare scientificamente le variazioni del sonno. I risultati mostrano un +30% di recupero percepito.

Gli esiti dello studio “The effect of a mattress on actigraphy- based sleep quality in professional players: a preliminary” sono stati presentati nell’ambito del primo convegno Sleep & Performance”, organizzato sabato 9 giugno 2018 nella sede forlivese di #dorelan. I dati mostrano in modo evidente come il gruppo di atleti professionisti che ha dormito su #reactive ha manifestato un forte miglioramento della qualità oggettiva del sonno, della qualità soggettiva del sonno, del dolore percepito, della percezione del recupero e, infine, anche parzialmente, del tempo di reazione del test di reattività visiva.
 

A confrontarsi su cronobiologia, prevenzione, psicologia dell’atleta, sonno e performance, il Comitato scientifico del progetto, insieme a rappresentanti del mondo dello #sport, tra i quali Maurizia Cacciatori, ex pallavolista azzurra con oltre 220 presenze in Nazionale che sta testando #reactive, e Andrea Di Castro, responsabile del Centro Studi e Ricerche della Federazione Italiana Triathlon, la prima ad avere adottato ufficialmente il progetto, e Luca Guercilena, general manager di Trek-Segafredo, che ha raccontato l’esperienza vissuta in prima persona al Giro d’Italia, dove lo staff #dorelan ha sostituito con #reactive i materassi di tutti gli hotel in cui ha dormito il team.


www.dorelanreactive.com
www.dorelan.it

Filtro avanzato