aprile 11, 2018 - Yamaha Racing

Yamaha: a Misano è andato in scena il primo round del campionato italiano velocità e il primo duello della R1 cup

Gerno di Lesmo (MB), 11 aprile 2018. Nel weekend si sono disputate le gare della prima tappa del Campionato Italiano Velocità sul circuito di Misano Adriatico e ai nastri di partenza anche la terza edizione del prestigioso Trofeo monomarca dedicato alla R1.

SBK

A rappresentare #Yamaha nella classe SBK, il Team Speed Action con il supporto della concessionaria Faieta Motor. A portare in gara la #R1 è Alessandro Andreozzi, con la grinta che lo contraddistingue. In gara 1 il sabato il pilota ha sfiorato il #podio giungendo quarto, stesso copione la domenica, quando in gara 2 ha conquistato la stessa posizione. Chiude il weekend con punti importanti per il campionato e fiducioso di poter migliorare le prestazioni grazie al margine di sviluppo che la sua #R1 può offrire.

SS600

È la R6 la dominatrice di questa classe, con piloti e team diversi si colloca sempre al vertice. In gara 1 il sabato, a vincere è stato Kevin Manfredi (Team Rossonero) seguito da Lorenzo Gabellini, al terzo posto Massimo Roccoli (Gas #racing Team) e al quarto Marco Bussolotti (Team Rossocorsa). In gara2 la domenica, la prima posizione è sfuggita per pochi centesimi, ma a battagliare fino all'ultima curva c'era ancora la pattuglia #Yamaha con Bussolotti, Gabellini, Manfredi e Roccoli.

SS300

Griglia di partenza affollatissima nella categoria 300, gare combattute e agonismo al massimo fino alla bandiera a scacchi. I portacolori #Yamaha si piazzano con buoni risultati: in gara 1 al secondo posto Luca Bernardi, a seguire sempre su R3, Sabatucci, Bonoli, Facco, Haga, Fuligni, Batthye e Mahaffy a monopolizzare la top ten. In gara 2 solo Sabatucci è salito sul terzo gradino del #podio, ma un numero consistente di #Yamaha R3 hanno conquistato i primi dieci posti. Weekend non fortunato per i giovani Arcangeli e Haga dello Junior Team AG Motorsport Italia per via delle cadute. Arcangeli si è dovuto ritirare a seguito di una scivolata in gara 1 e ha conquistato un ottavo posto in gara 2. Tuttavia la velocità dimostrata in pista dai rider preannuncia risultati migliori nelle prossime gare.   

R1 Cup

Sul Misano World Circuit, teatro del primo round del Trofeo #YamahaR1cup 2018, brilla la stella di Rudy Oliva. Sul tracciato intitolato a Marco Simoncelli, il ventiduenne pilota pugliese ha dominato sin dal primo turno di prove ufficiali, conquistando al termine del fine settimana pole position, vittoria e giro più veloce. In una gara estremamente accesa, Oliva ha ribattuto colpo su colpo gli attacchi del campano Agostino Santoro, unico vero antagonista del rider di Mesagne. Dopo un duello durato due terzi di gara, Oliva è riuscito a staccare di alcuni metri Santoro, tagliando il traguardo con poco più di due secondi di vantaggio sul resto del gruppo.

Grande battaglia anche per il terzo gradino del #podio, con Andrea Boscoscuro che ha avuto la meglio su Roberto Farinelli ed Armando Pontone, in un duello che ha infiammato le fasi centrali della corsa. Alla prima apparizione nel Trofeo Organizzato dal Moto Club Motoxracing ed EMG Eventi in collaborazione con Yamaha Motor Europe ‐ Filiale Italia, l'ex Campione italiano della Superstock 600 è riuscito a recuperare terreno dopo un avvio difficile, centrando un #podio che fa ben sperare per il prosieguo della stagione.

Grande spettacolo anche nelle posizioni di rincalzo grazie alla speciale classifica denominata "Pole Time 103%", stabilita in base al tempo della pole position: la vittoria è andata al "poliziotto volante" Paolo Blora, che ha preceduto la "lady" Letizia Marchetti ed il pilota lucano Daniele Schirone.