marzo 15, 2018 - Alcantara

Coping with Change: Global Warming and Decarbonization

4° Simposio internazionale – 1-2 marzo 2018


Isola di San Servolo, Sede della VIU, Venezia

Venezia, 2 marzo 2018 – “Riscaldamento globale e decarbonizzazione” è il tema che è stato discusso durante la quarta edizione del “Simposio internazionale sulla sostenibilità”, organizzato e promosso da #alcantara in collaborazione con la Venice International University - VIU.

Il workshop intensivo di due giorni ha coinvolto trenta scienziati, economisti, accademici di fama mondiale, manager di prestigiose aziende e giornalisti scientifici, occidentali e orientali, che hanno valutato l’impatto di Riscaldamento globale e decarbonizzazione sulla vitadelle persone e sul comportamento e sulla comunicazione delle aziende, evidenziando il ruolo della tecnologia e dell’innovazione nell’affrontare il tema.   

Questo insieme di approcci ha disegnato uno scenario aggiornato proponendo un modo innovativo per occuparsi del problema. 

Hanno introdotto il dibattito l’Ambasciatore Umberto Vattani – Presidente della Venice International University - VIU – e Andrea Boragno – Presidente e AD di #alcantara S.p.A – che hanno sottolineato in particolare il motivo per cui il settore accademico e le aziende devono unire le forze per sviluppare una conoscenza comune sui temi trattati, e promuovere il dibattito tra scienziati, imprenditori ed esperti di comunicazione, al fine di migliorare la chiarezza dell’informazione ai cittadini. 

Ha commentato l’Ambasciatore Umberto Vattani: “Nell’aprile del 1968 è stato fondato a Roma, all’Accademia dei Lincei, il Club di Roma, prestigiosa istituzione pioniera nel dibattito internazionale sulla #sostenibilita. Proprio in questi giorni (marzo 2018), esattamente cinquant’anni dopo, la Venice International University ha organizzato, insieme ad #alcantara, un seminario internazionale per illustrare i progressi compiuti nella comprensione delle cause e, ancor più importante, dei rimedi necessari per impedire un ulteriore deterioramento dell’ambiente. Ciò che serve adesso è premere per l’implementazione delle soluzioni che esistono a tutti gli effetti, con il coinvolgimento attivo di scienziati, dirigenti d’azienda e cittadini privati”.