marzo 13, 2018 - Scloby

Big data, privacy ed evoluzione del mondo retail: alla Milano Digital Week Scloby e Stentle presentano il negozio del futuro

In occasione della Milano Digital WeekStentle, provider della piattaforma Just Commerce, e Scloby, l'innovativo Punto Cassa Cloud che analizza i big data del mondo retail, organizzano l'evento "Un giorno nel negozio del 2049" (15 e 16 marzo), per raccontare come evolveranno i punti vendita nei prossimi decenni grazie all'utilizzo di tecnologie multicanali, all'elaborazione dei Big Data e alle nuove normative sulla privacy.

Sarà inoltre allestito un corner temporaneo con i prodotti predisposti per provare dal vivo l'esperienza retail del #futuro.

Come cambia il modo di vivere e di acquistare? L'utilizzo di Big Data nel commercio come sta modificando il rapporto tra clienti e venditori?

Da queste domande prende il via al dibattito che sarà al centro dell'evento "Un giorno nel negozio del 2049" che si svolgerà a #milano il 15 e 16 marzo (℅ #stentle - Via Maurizio Quadrio, 20) in occasione della prima Milano Digital Week 2018.

Due giorni di co-design, sperimentazione e dibattito sul retail del #futuro organizzati da Stentle, startup innovativa provider della piattaforma Just Commerce che rinnova la Customer Experience di catene di retail, franchising e centri commerciali, e Scloby, la pmi innovativa che ha creato la piattaforma cloud per gestire i processi di commercianti e ristoratori, e analizzare i big data del mondo retail. Obiettivo: raccontare come sarà andare in negozio tra trent'anni e mostrare il superamento della distinzione tra fisico e digitalenell'esperienza d'acquisto e di vendita attraverso le soluzioni omnicanali come #scloby e Just Commerce progettate per il mondo del fashion, del design, del food e del travel.

Nelle mattine di giovedì e venerdì si svolgeranno workshop a porte chiuse dedicati ai brand dell'alta moda, per permettere loro di sperimentare in prima persona un approccio progettuale customer-driven su un problema o un tema rilevante per il proprio business.

Giovedì 15 marzo (17-19.30) si terrà la tavola rotonda con esperti nel settore Retail e Digital per ragionare sull'evoluzione dell'esperienza di acquisto nei prossimi anni.

Venerdì 16 marzo (17-19.30) Stentle e #scloby ospiteranno invece una conferenza con esperti del settore Digital, Retail, sistemi di pagamento e #tecnologia per studiare le potenzialità e l'applicabilità degli strumenti multicanali. L'obiettivo sarà quello di raccontare come grazie a metodologie di design collaborativo e alle nuove tecnologie sia possa disegnare una customer experience "olistica" su tutti i canali di comunicazione tra consumatori e negozio/brand, realizzarla, misurarla e renderla compatibile con il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei dati (GDPR – General Data Protection Regulation). Si analizzerà infatti anche l'importanza dei Big Data nel mondo del retail, a partire dal GDPR - che entrerà in vigore il 25 maggio 2018 e servirà a tenere al sicuro i dati sensibili degli utenti processati dalle aziende, per poi capire come questi dati possono essere raccolti, gestiti e utilizzati da parte dei negozi per migliorare le strategie di vendita, nel completo rispetto degli acquirenti.

Durante gli eventi, i visitatori potranno toccare con mano il negozio del futuro. Presso gli spazi #stentle sarà infatti allestito un corner temporaneo allestito con prodotti e capi fashion predisposti per l'esperienza del retail innovativo del #futuro: sincronizzati nel catalogo Just Commerce e #scloby, con i tag dedicati alla parte della scansione, per mostrare come sarà possibile acquistare semplicemente con un click.

"La #milano Digital Week offre l'opportunità di vedere da vicino la trasformazione digitale che sta cambiando il modo di vivere la città, a partire proprio da #milano, la 'città-piattaforma' del nostro Paese in ambito digital", spiega Francesco Medda, CEO di Scloby. "Il negozio non è più entità singola, ma fa parte di un ecosistema: il confine tra la vendita online e offline si sta assottigliando sempre di più. In questo contesto, vogliamo immaginare insieme ad esperti ed addetti del settore la strada da intraprendere per il mondo del retail, con l'obiettivo di offrire da una parte ai commercianti strumenti in grado di analizzare le abitudini di consumo dei clienti e migliorare la propria offerta, dall'altra rendere la user experience nei negozi sempre più coinvolgente per i clienti stessi".

Maggiori informazioni nel comunicato stampa da scaricare

Filtro avanzato