febbraio 28, 2018 - Fondazione Musica Insieme

Il pianoforte di Ivan Krpan a MIA - Musica Insieme in Ateneo: 1 marzo 2018

Bologna, 28 febbraio 2018

Giovedì 1 marzo alle 20.30,per la XXI edizione di MIA – #musica Insieme in Ateneo, salirà sul palco dell’Auditorium dei Laboratori delle Arti (Piazzetta Pasolini 5/b, accesso da Via Azzo Gardino 65/a) il pianista Ivan Krpan,vincitore nel 2017 di uno dei massimi concorsi pianistici internazionali, il Premio “Busoni”, e considerato oggi fra i più interessanti interpreti della sua generazione. Il programma della serata sarà dedicato alle musiche di Robert Schumann e Fryderyk Chopin. L’introduzione del #concerto sarà a cura di Claudia di Corcia, studentessa della Laurea Magistrale in Discipline della #musica dell’Università di #bologna.

Nato a Zagabria nel 1997 da una famiglia di musicisti, Ivan Krpan inizia lo studio del pianoforte all’età di sei anni sotto la guida di Renata Strojin Richter. Molti sono i riconoscimenti già ricevuti, quali ad esempio il Premio “Ivo Vuljević” 2015 come miglior giovane musicista croato, conferito dalle Jeunesses Musicales in Croazia, e il Premio “Young Musician of the Year” assegnatoli nel 2016 dalla Zagreb Philharmonic Orchestra. Da segnalare, prima della consacrazione al Concorso “Busoni”, anche le vittorie all’EPTA International Piano Competition di Bruxelles e all’International Zhuhai Mozart Competition in Cina, come pure al Concorso Internazionale “Fryderyk Chopin” di Mosca. La sua prima tournée successiva alla vittoria del Premio “Busoni” lo vedrà impegnato, dopo le date italiane, in Corea del Sud e Giappone, e prevede nella Stagione 2018/19 tour concertistici in Germania, Austria, Francia e Sudamerica.

Nel suo recital bolognese per MIA – #musica Insieme in Ateneo, #ivankrpan affiancherà due celeberrimi capolavori pianistici di Schumann e Chopin. Del compositore tedesco suonerà la Fantasia in do maggiore op. 17, dedicata a Liszt, ma sempre dominata dal pensiero della futura moglie Clara. A lei è riferita infatti l’epigrafe che compare nella prima edizione: «Attraverso tutti i suoni, nel variopinto sogno della terra, se ne leva uno sommesso per colui che ascolta in segreto», citazione di un verso del ciclo liederistico All’amata lontana di Beethoven. Del compositore polacco eseguirà invece i Ventiquattro Preludi op. 28. Ventiquattro come la totalità delle scale maggiori e minori, e come i Preludi e Fughe del suo grande modello, Il clavicembalo ben temperato di Bach.

Posto unico € 7. Studenti e personale docente e tecnico-amministrativo dell’Università di #bologna avranno diritto ad un biglietto gratuito dietro presentazione del proprio badge. I biglietti saranno disponibili la sera del #concerto a partire dalle 19,30 nel foyer dell’Auditorium dei Laboratori delle Arti. Non è prevista prenotazione.

MIA si realizza grazie al contributo di Fondazione del Monte di #bologna e Ravenna, Cassa di Risparmio di Bologna, Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, Confcommercio Ascom #bologna e Unicredit SpA, cui si aggiunge la partnership tecnica di SOS Graphics.


Filtro avanzato