febbraio 16, 2018 - Fondazione Musica Insieme

MICO – Musica Insieme COntemporanea 2018 - Viaggio in Italia: Caiello e Bellocchio esplorano la canzone popolare

Bologna, 16 febbraio 2018

Giovedì 22 febbraio alle 20.30, presso l’Oratorio di San Filippo Neri (Via Manzoni 5), si terrà il secondo #concerto della XIII edizione di MICOMusica Insieme Contemporanea. Protagonista della serata sarà uno straordinario duo composto dal soprano Alda Caiello, considerata oggi una delle maggiori interpreti nel panorama europeo contemporaneo per versatilità, raffinatezza e capacità espressive, e dalla pianista Maria Grazia Bellocchio, regolare ospite delle maggiori istituzioni concertistiche italiane e straniere. Il duo presenterà Viaggio in Italia, ovvero un’antologia dal Nuovo Canzoniere popolare dedicato al nostro Paese e ai suoi canti tradizionali, con musiche di Corghi, Bussotti, Mosca, Morricone, Gorli, Nieder, Franceschini, Laganà, Gervasoni, Di Bari, Ambrosini, Dall’Ongaro, Gaslini, Manca e due prime esecuzioni assolute di Guarnieri e Panni.

Già interprete prediletta di Berio per le sue Folk Songs, Alda Caiello ha cantato sotto la guida di direttori quali Myung-Whun Chung, Valerij Gergiev, Gianandrea Noseda, Donato Renzetti e Waine Marshall, oltre ad essere invitata a esibirsi per i maggiori teatri e Festival europei, tra cui Teatro alla Scala di Milano, Concertgebouw di Amsterdam, Wigmore Hall di Londra, Festival di #musica Contemporanea di Barcelona e Festival d’Automne di Parigi. Maria Grazia Bellocchio, fra le maggiori specialiste del repertorio contemporaneo, ha suonato come solista con compagini quali la Scottish Chamber Orchestra, la Filarmonica “Toscanini” di Parma e la Sinfonica “G. Verdi” di Milano. È stata invitata a far parte dell’Orchestra Schleswig Holstein Music Festival diretta da Leonard Bernstein, ed è membro stabile del Divertimento Ensemble diretto da Sandro Gorli.

Tarantelle, pizziche, villanelle, tammurriate, saltarelli: l’itinerario di MICO nel cuore dell’Italia prosegue con un’antologia di canti popolari italiani, testimonianza di vita ed esperienza collettiva legata al ritmo delle stagioni, alla natura, alle tradizioni. #aldacaiello e #mariagraziabellocchio hanno chiesto ai principali compositori italiani, da Azio Corghi a Ennio Morricone, di rielaborare i canti regionali, infondendo così nuova linfa a un patrimonio già prezioso. In un’antologia di melodie che tutti noi portiamo impresse nella carne e nel cuore, ascolteremo anche due prime esecuzioni assolute firmate rispettivamenteda Marcello Panni (con un ‘classico’ laziale come Me pizzica me mozzica) e Adriano Guarnieri, prolifico compositore naturalizzato bolognese, che non a caso dedicherà le sue partiture all’Emilia-Romagna.

Filtro avanzato