dicembre 01, 2017 - Museo Poldi Pezzoli

“Generare Dio” di Massimo Cacciari al Museo Poldi Pezzoli

Martedì 5 dicembre alle ore 18,30, nel salone dell’Affresco del #museo Poldi Pezzoli, viene presentato il libro di #massimocacciari “Generare Dio”, edito da il Mulino. Intervengono l’autore, #silviavegettifinzi e #annalisazanni.

Massimo Cacciari in Generare Dio muove dal commovente #dipinto raffigurante la Madonna con il Bambino, uno dei capolavori più importanti di #andreamantegna eseguito nell’ultimo decennio del XV secolo e conservato al #museo Poldi Pezzoli. La Vergine stringe teneramente tra le braccia il Bambino che, vestito di una sottile stoffa bianca, è profondamente addormentato. Il tenero abbraccio nasconde la consapevolezza della Vergine: il suo sguardo assorto e malinconico rimanda infatti al futuro sacrificio del figlio.

Il cristianesimo è più rappresentato dal Dio incarnato, piuttosto che dalla croce o dalla Resurrezione. E non lo si può capire se non si passa attraverso la figura della donna, che è però consapevole, risponde (l'Arcangelo chiede il permesso, il Dio non impone), e sembra già sapere quello che sarà il destino del figlio.

In Generare Dio (il Mulino pp. 105, € 12,00), partendo dal #dipinto della Madonna Poldi Pezzoli del Mantegna, #massimocacciari analizza il ruolo straordinario che l’immagine di Maria con il suo bambino ha svolto nella civiltà europea. Perché Dio è generato da una donna? Pensare quella Donna costituisce una via necessaria per penetrare in quell’essenza. E le grandi icone di quella Donna non sono illustrazioni di idee già in sé definite, bensì tracce del nostro procedere verso il problema che quella presenza incarna.

Il libro fa parte del progetto della nuova collana, curata da #massimocacciari, ICONE. Pensare per immagini. In questi libri, autori di diversa formazione interrogano alcune grandi icone della nostra storia culturale – da Mantegna a Pollock, da Caravaggio a Kiefer – che continuano a rispecchiare questioni fondamentali per il nostro tempo, una sequenza di incontri ravvicinati e rischiosi con simboli irrinunciabili della nostra civiltà.

Massimo Cacciari è professore emerito di Filosofia nell’Università San Raffaele di #milano. Tra i suoi libri ricordiamo Il potere che frena (2013), Labirinto filosofico (2014), entrambi per Adelphi; per Il Mulino con P. Coda Io sono il Signore Dio tuo (2010), con E. Bianchi Ama il prossimo tuo (2011) e, con P. Prodi, Occidente senza utopie (2016).

A seguire possibilità di visitare l'opera nel Salone Dorato e conclusione dell'evento con un brindisi. Ingresso gratuito su prenotazione fino a esaurimento posti.

RSVP: segreteria@mulino.it

Filtro avanzato