settembre 24, 2015

Victoria+Albert presenta Vanity Unit Mandello

“Mandello rappresenta la nostra interpretazione del mobile da #bagno Victoria + Albert”, ci raccontano i designer Marco Paolelli e Sandro Meneghello dello Studio Meneghello Paolelli Associati. Victoria + Albert ha una doppia anima, una classica e una contemporanea, e a differenza di quanto accaduto con Amiata, con la progettazione dei mobili da #bagno abbiamo voluto evidenziarle separatamente. Mandello è quindi la nostra visione del mobile classico, pochi tratti ma incisivi ed equilibrati”.

La silhouette iconica di una consolle viene sdrammatizzata da un taglio di luce (chanfer-edge) che corre su tutta la superficie del mobile dal basso verso l’alto per poi tornare in basso, alleggerendo e tagliando in due il sistema.

La consolle in QUARRYCAST® è un simbolo di leggerezza e di eleganza. Una superficie che implode all’interno del mobile da #bagno creando un catino leggero e capiente. Il dettaglio della basetta a muro consente di equilibrare e richiamare i tratti classici della struttura in legno.


“Noi”, interviene Sandro Meneghello, “non utilizziamo un legno o un composito qualunque, bensì “legno di ciliegio”, e anche quando dobbiamo curvare il legno per scelte estetiche, siamo stati super scrupolosi nella scelta del materiale”.

Mandello può essere inserito in ambienti distinti, sia classici e sofisticati che contemporanei e design-oriented.

La struttura è qualitativamente impeccabile. Realizzata in legno massello di faggio laccato, ha i cassetti con divisori removibili e meccanismo push up sono in pregiato legno di ciliegio laccato idrorepellente con incastri a coda di rondine.

Il mobile è dotato di piedini regolabili per un perfetto livellamento.

E’ previsa una sporgenza per accogliere rubinetteria a parete o direttamente sul piano. Perfetto con la rubinetteria Staffordshire 9  di Victoria + Albert nella versione miscelatore monocomando a tre fori con colonna di scarico integrata.