gennaio 22, 2018 - Val di Sole

N-Ice Cello, il “canto” del ghiacciaio Presena

Parte dalla Val di Sole il grande progetto culturale che riflette sul tema dell’acqua e della sua importanza a livello planetario. Protagonista sarà un violoncello fatto di ghiaccio.

Al centro dell’evento artistico che coniuga musica e riflessioni sul futuro dell’ambiente sarà l’originale violoncello fatto di ghiaccio dell’artista americano Tim Linhart. Costruito in questi giorni in Val di Sole, sul ghiacciaio Presena, lo strumento sarà al centro di una serie di concerti che porteranno il violoncellista di fama mondiale Giovanni Sollima a intraprendere un tour attraverso l’Italia, dalle Alpi alla Sicilia.

L’iniziativa, organizzata in collaborazione con APT Val di Sole e Trentino Marketing, sarà il filo conduttore di un docu-film “made in Trentino” ideato, scritto e diretto da Corrado Bungaro, che raccoglierà le riflessioni e le testimonianze sul tema dell’acqua di importanti artisti e pensatori incontrati on the road lungo il viaggio.

La prima tappa del tour sarà a Trento lunedì 29 gennaio presso il MUSE - Museo delle Scienze. Poi il violoncello proseguirà il suo cammino (trasportato in una cella frigorifera mobile) fino a raggiungere Venezia, Roma e Palermo - capitale italiana della cultura 2018 - dove le sue acque glaciali si fonderanno con quelle del Mar Mediterraneo.

L'evento al MUSE sarà l’occasione per iniziare un percorso di riflessione sulla fragilità della risorsa #acqua in rapporto al cambiamento climatico e per evidenziare quanto questo fenomeno globale stia incidendo sulla conservazione dei ghiacciai, una delle riserve di #acqua dolce fondamentale per l’umanità. Durante la serata inaugurale verrà presentato il progetto docu-film di #corradobungaro, in un dialogo con Tim Linhart - scultore, pittore, liutaio e sperimentatore raffinato - accompagnato dalle musiche “glaciali” del violoncello pizzicato da #giovannisollima. Gli approfondimenti scientifici sul tema dei ghiacciai e della risorsa #acqua saranno, invece, a cura del geologo Michele Lanzinger e dei ricercatori del MUSE Christian Casarotto e Valeria Lencioni.

Il violoncello è stato realizzato grazie alla materia prima del ghiacciaio Presena, fiore all’occhiello della ski area Pontedilegno-Tonale, tra Trentino e Lombardia: un comprensorio con 30 moderni impianti a servizio di 100 km di piste, che possono contare su abbondanti condizioni di innevamento naturale ed un completo sistema di innevamento programmato.

Fra le piste da provare, la nera Paradiso, tra le più lunghe, belle ed emozionanti discese dell’intero arco alpino. Il Tonale offre inoltre uno snowpark, l’Adamello Snowpark Tonale, con track per rider esperti ed un park per principianti nonché una pista da skicross tra le più lunghe delle Alpi, con oltre 1.000 metri di discesa da percorrere tutta d’un fiato tra salti, gobbe e paraboliche da brivido.

E dopo un’intensa giornata trascorsa sulla neve, non mancano le possibilità di rilassarsi con gli amici ascoltando #musica dal vivo, sorseggiando un cocktail o gustando spuntini e piatti tipici nei tanti locali après-ski e nei disco pub che rendono Passo Tonale una delle località montane italiane più in voga.


Filtro avanzato