novembre 09, 2017 - Suzuki Racing

Suzuki riporta Andrea Dalmazzini nel Cross Country

- Il team della Casa di Hamamatsu ritrova il modenese con cui aveva vinto il titolo del Cross Country nel 2014, in occasione dell'imminente Italian Baja d'Autunno, ultimo round del campionato 2017;

- Dalmazzini, in coppia con Giacomo Ciucci, il navigatore toscano con cui è diventato Campione Italiano Rally Terra, torna a correre nel fuoristrada a bordo del Grand Vitara 3.6 V6 T1;

- Al via da #valvasone anche i friulani Tomasini Andrea e Toffoli Mauro, a bordo del Grand Vitara 3.6 T1 1 griffato Emmetre #racing;

- L'evento pordenonese è round conclusivo del Suzuki Challenge, con il duello per la vittoria nel monomarca dei Grand Vitara 1.9 DDiS e per il titolo italiano della categoria T2, tra Andrea Alfano e Alfio Bordonaro.

Alla Baja Costa Smeralda Sardegna, Suzuki si era presentata con una delle perle più brillanti della sua scuderia di giovani piloti scoperti e lanciati dalla Suzuki Rally Cup: quell'Andrea Crugnola che vinse la seconda edizione della serie monomarca delle Swift Sport 1600 Gruppo N ed oggi validissimo rallista a livello internazionale. Con il pilota varesino al volante del Grand Vitara 3.6 V6 T1, Suzuki ha sbancato la prova sarda del Campionato Italiano Cross Country Rally.

Ad un mese di distanza dall'affermazione, Suzuki cala un altro asso nella serie tricolore fuoristrada: #andreadalmazzini, modenese, anche lui esempio vincente di Suzuki, vincitore del titolo assoluto del Cross Country Rally nel 2014 con il Grand Vitara ed oggi primo Campione Italiano Rally Terra. L'emiliano, in coppia con il toscano Giacomo Ciucci, in occasione dell'imminente Italian Baja d'Autunno ritroverà l'abitacolo del Grand Vitara 3.6 V6 con il quale vinse il primo scudetto in carriera.

Anche all'Italian Baja d'Autunno, Suzuki onora la carriera ed i successi sportivi dei giovani piloti che hanno iniziato la loro attività agonistica con i Trofei Suzuki, #auto e fuoristrada, e che oggi sono diventati affermati campioni nelle rispettive specialità.

L'iniziativa di valorizzazione dei giovani piloti, istituita in questo scorcio di fine stagione, proseguirà ed importanti novità sono attese nel futuro nei confronti di quanti hanno debuttato e si sono formati con #auto o fuoristrada Suzuki, quindi raggiunto importanti risultati nelle serie sportive della Casa di Hamamatsu e successivamente saliti nell'olimpo del Motorsport. Giovani Campioni, come Andrea Crugnola ed #andreadalmazzini, sono un vanto per Suzuki, veri ambasciatori della filosofia sportiva e riprova della bontà di quanto Suzuki ha dato e darà al Motorsport italiano.

Sabato 11 e domenica 12, la campagna friulana a ridosso del fiume Tagliamento vedrà sfrecciare anche il secondo Grand Vitara 3.6 V6 T1 di Suzuki, condotto dai pordenonesi Andrea Tomasini e Mauro Toffoli, a confermare le ottime prestazioni parziali ottenute nelle precedenti due gare.

L'Italian Baja d'Autunno è round finale anche del Suzuki Challenge e della corsa allo scudetto del Gruppo T2. Iniziata con l'affermazione dei siciliani Alfio Bordonaro e Marcello Bono all'Italian Baja di Primavera, la sfida tra i piloti del Poillucci Team e i varesotti Andrea Alfano e Carmen Marsiglia, è proseguita all'iridata prova dell'Italian Baja che ha visto i lombardi prevalere e passare al comando della serie, in virtù dell'alto coefficiente di moltiplicazione dei punteggi conseguiti proprio nell'impegnativa prova pordenonese.

Alla successiva tappa sammarinese vinse Andrea Lolli, secondo Andrea Luchini avanti ad Alfano, che approfitta del ritiro di Bordonaro per allungare al comando della classifica generale. Il palleggio tra il catanese ed il lombardo è proseguito con la vittoria del siciliano al Nido dell'Aquila, mentre il driver della Ramingo si è piazzato secondo. Posizioni invertite alla successiva tappa della Baja Costa Smeralda, con la vittoria di Alfano nella prova sarda. Ventiquattro sono i punti che separano Alfano, leader della classifica, da Bordonaro, secondo in classifica; difficile, quindi, fare pronostici su chi dei due piloti in lotta possa aggiudicarsi l'alloro e il cospicuo montepremi previsto.

Considerate le premesse, non resta che attendere e gustarci un fine settimana, nel quale i protagonisti indubbiamente saranno i fuoristrada Suzuki Grand Vitara, pilotati anche dalla sorprendente Margherita Lops, terza del ranking nazionale; Andrea Lolli è quarto, a breve distanza dalla trevigiana; quinto è Giuseppe Ananasso, a controllare le prestazioni di Luchini e Uliana.

Analoga situazione è quella del confronto tra i Navigatori iscritti al Suzuki Challenge: leader della graduatoria è Carmen Marsiglia, codriver di Alfano, che duella con il collega Marcello Bono, coequipier di Bordonaro. Terza del ranking è Giorgia Larosa, che forma coppia sempre più affiatata con Margherita Lops; quindi seguono l'emiliana Sonia forti, navigatrice di Lolli, Sara Castellani, navigatrice di Ananasso, il torinese Piero Bosco "secondo" di Lolli e il trevigiano Angelo Mirolo codriver di Uliana.

Il programma della manifestazione, organizzata da Fuoristrada Club 4x4 Pordenone, prevede per venerdì 11 le verifiche dei concorrenti, per sabato la prima tappa e per domenica la seconda tappa, conclusiva della stagione 2017. Cinque i Settori Selettivi da classifica, due le tappe, 135,20 i chilometri complessivi previsti per il tracciato di gara, dei quali 133,10 cronometrati.

Suzuki Challenge, Classifica conduttori: 1. Alfano punti 257; 2. Bordonaro 233; 3. Lops 125; 4. Lolli 112,5; 5. Ananasso 108; 6. Luchini 76; 6. Uliana 28. Navigatori: 1. Marsiglia punti 257; 2. Bono 233; 3. Larosa 125; 4. Forti 112,5; 5. Castellani 108; 6. Bosco 76; 7. Mirolo 28

Calendario gare: 26 marzo Italian Baja di Primavera: 15-18 giugno 24°Italian Baja; 14-16 luglio 5° Baja di San Marino; 9-10 settembre 2° Baja Nido dell’Aquila; 29-30 settembre Baja Costa Smeralda; 12 novembre Italian Baja d’Autunno.

Albo d'Oro C I Cross Country Rally: 2016 Codecà Lorenzo (Suzuki); 2015 Codecà Lorenzo (Suzuki); 2014 #andreadalmazzini (Suzuki); 2013 Codecà Lorenzo (Suzuki); 2012 Codecà Lorenzo (Suzuki); 2011 Codecà Lorenzo (Suzuki); 2010 Manfrinato Giovanni (Renault); 2009 Colombo Riccardo (Mitsubishi); 2008 Codecà Lorenzo (Suzuki).

CI Tout Terrain: 2007 Codecà Lorenzo (Suzuki); 2006 Ciampolini Roberto (Mitsubishi); 2005 Codecà Lorenzo (Suzuki); 2004 Ciampolini Roberto (Mitsubishi); 2003 Ciampolini Roberto (Mitsubishi); 2002 Autieri Marco (Mitsubishi); 2001 Vanni Corrado (Nissan); 2000 Riccardo Colombo (Mitsubishi); 1999 Toro Andrea; 1998 Auteri Marco (Mitsubishi); 1996 Vanni Corrado (Nissan); 1995 Vanni Corrado (Nissan)

Filtro avanzato