novembre 06, 2017 - Ferrari

WEC – La Ferrari è campione del mondo Costruttori

La #ferrari ha vinto con una gara di anticipo il Campionato del Mondo Costruttori del FIA World #endurance Championship (WEC). I punti decisivi sono arrivati nella 6 Ore di #shanghai che si è corsa oggi nella quale le due #488gte del team AF Corse sono giunte rispettivamente terza con Alessandro Pier Guidi e James Calado e sesta con Davide Rigon e Sam Bird. Per la #ferrari si tratta del quinto titolo Costruttori #wec (2012, 2013, 2014, 2016, 2017) e complessivamente del 24° campionato riservato ai costruttori tra quelli disputati sotto l’egida FIA. Il titolo odierno si aggiunge ai sette Campionati del Mondo Marche centrati tra il 1953 e il 1961; alle tre edizioni dell’International GT Championship (1962, 1963 e 1964); ai quattro titoli Prototipi raccolti tra il 1963 e il 1972; ai tre campionati costruttori FIA GT (2006, 2007 e 2010) e alle due edizioni dell’Intercontinental Le Mans Cup (2010 e 2011).

GTE-Pro. Nella classe GTE-Pro la gara è stata difficile per entrambe le #vetture. James Calado ha dovuto cedere una posizione nei primi giri alla Ford numero 66 di Olivier Pla, estremamente veloce sul rettilineo, mentre Davide Rigon ha perso due piazze, pagando a sua volta la poca velocità di punta della #488gte. La metà di gara iniziale è stata di sacrificio per l’auto 51 che è partita con gomme usate per poter avere gomme più fresche nel finale. Nelle prime due soste sono state cambiate solamente due pneumatici e soltanto allo scoccare della terza ora la #488gte dell’equipaggio che guida la classifica piloti ha potuto girare con quattro gomme nuove. Più progressiva ma non troppo dissimile la tattica sulla vettura 71. Entrambe le #488gte nella seconda metà della corsa hanno iniziato a rimontare in classifica con la 51 che è risalita fino al quarto posto e la 71 al sesto. Nel finale di gara una delle due Ford è andata in crisi con le gomme e Pier Guidi è riuscito a salire in terza posizione mentre Rigon ha chiuso sesto in scia all’Aston Martin di Marco Sorensen. La vittoria è andata a Henry Tincknell e Andy Priaulx con la Ford numero 67, ma la festa è stata nel garage #ferrari del team AF Corse.

GTE-Am. Giornata decisamente amara per le due #ferrari impegnate in classe GTE-Am. A 1 ora e 20 di gara, dopo che la vettura numero 54 di Spirit of Race era stata anche al comando con Francesco Castellacci, le due #488gte si sono trovate molto vicine ma sono state entrambe buttate fuori pista da un prototipo. Weng Sun Mok, sulla vettura numero 61 di Clearwater #racing è riuscito a ripartire dopo una riparazione durata sei giri e per lui, Keita Sawa e Matt Griffin è arrivato almeno il quarto posto; nulla da fare invece per la 54 di Flohr, Castellacci e Miguel Molina (che non ha neppure guidato) costretti ai box dall’eccessiva entità dei danni. La vittoria di classe è andata all’Aston Martin di Dalla Lana-Lamy-Lauda, quella assoluta alla Toyota di Nakajima-Buemi-Davidson.

Campionato piloti. Il risultato della 6 Ore di #shanghai, se ha chiuso i giochi per il titolo Costruttori lascia aperta la classifica Piloti che si deciderà in Bahrain il 17 e 18 novembre prossimi. James Calado e Alessandro Pier Guidi hanno un vantaggio di due punti su Frederic Makowiecki e Richard Lietz della Porsche e di 7,5 su Priaulx e Tincknell. A 17,5 punti è ancora in corsa anche l’altro pilota #ferrari, Davide Rigon.

Filtro avanzato