ottobre 21, 2017 - Kartell

In occasione della 40esima edizione di HostMilano, in programma a Fieramilano da venerdì 20 a martedì 24 ottobre, Kartell presenta l’ampia gamma dei prodotti dedicati alle forniture Contract ed hospitality.

Novità #kartell 2017


Generic – #design Philippe Starck
La famiglia #generic, è stata lanciata lo scorso anno con due sedie nate dal concetto di essenziale, naturale evoluzione della seduta più tradizionale. #generic A e C sono le sedute dedicate al mondo degli uffici e dei caffè (quindi bar, ristoranti, luoghi di intrattenimento) con finiture matt e soft touch, che arrivano alla loro versione finale.
Piuma – #design Piero Lissoni
Piuma di #pierolissoni è uno dei prodotti più rivoluzionari e arditi nell’evoluzione delle tecnologie e dei materiali utilizzati da #kartell, premio Red Dot Best of the Best 2017. Dietro al #design essenziale, ci sono anni di intensa ricerca per implementare l’utilizzo di un’inedita miscela: un polimero termoplastico complesso caricato con il carbonio che conferisce grande rigidità meccanica unita ad un’elevata leggerezza. Grazie a questo mix di materiali Piuma risulta essere leggerissima e sottilissima, ma anche incredibilmente resistente. Grazie ad una sofisticata tecnologia di stampaggio a iniezione #kartell è riuscita a portare la seduta a uno spessore minimo di pochi millimetri (massimo 2 mm) per un risultato di una seduta ultraleggera (appena 2,6 kg).
Multiplo – #design Antonio Citterio
Multiplo è un’ampia famiglia di tavoli, trasversale nei suoi impieghi, e pensata per consentire la personalizzazione giocando sulle forme (quadrata stondata, tonda e ovale) e l’abbinamento di basi (base centrale, a due, tre o quattro razze) e piani (in gres tinta unita o finitura marmo e vetro). Disponibili anche nelle versioni basse, #multiplo Low e #multiplo Coffee Table, con altezza di 73 cm, sono due versioni che vanno ad arricchire e completare la gamma e che danno la possibilità di affiancare i tavoli ai divani nella zona living. Nuove dimensioni anche per i tavoli da pranzo (o da ufficio) con 230 cm per il rettangolare stondato e 135 / 160 cm di diametro per il tondo.
Sir Gio – #design Philippe Starck
Un tavolo in molteplici declinazioni cromatiche che rappresenta una ulteriore innovazione nell’impiego del policarbonato. La gamba centrale, realizzata con uno stampo ad alta innovazione tecnologica, nel materiale plastico stampato conferisce alta prestazione e stabilità per sostenere il piano in vetro. Le basi sono disponibili in 2 colori (trasparente e fumé) e possono essere abbinate a 5 piani nelle varianti cromatiche bronzo, rosa cipria, fumé, verde e giallo, con diverse combinazioni di colori.
Kabuki – #design Ferruccio Laviani
Le nuove lampade #kabuki outdoor e #kabuki a sospensione si aggiungono alla versione a piantana. La famiglia di prodotti mantiene la particolare struttura a #trama, ispirata al pizzo, ricreata grazie a una tecnologia a iniezione molto sofisticata, ed è caratterizzata da una superficie traforata da cui si diffonde la luce.
Planet, #design Tokujin Yoshioka
Una famiglia completa di lampade (sospensione, lampada da tavolo bassa e con struttura in metallo) la cui particolarità è data dalla forma del diffusore, leggermente ovoidale, trasparente con superficie sfaccettata sia nella parte interna che esterna, creando un ricco gioco di riflessi. La lampada da tavolo con lo stelo è presentata in tre versioni fumè/nero, giallo/oro, trasparente/cromo.
Largo – #design Piero Lissoni
Largo, sistema di divani modulabili con diverse configurazioni, aggiunge alla sua gamma di tessuti in cotone e lino anche le versione in velluto nei colori ottanio, rosa, rosso cardinale, tortora, verde acido e verde bosco.
Bubble e Bubble Club – #design Philippe Starck
Vera e propria icona made in #kartell, premio Compasso d’oro 2001, il divano Bubble Club, in polietilene colorato in massa, è stato pioniere di un nuovo concetto di complemento d’arredo: il divano industriale interamente realizzato in materiale plastico. Accanto a quelli tradizionali, Bubble Club si arricchisce di due nuove colorazioni cipria e verde oliva.
Jellies Family - Patricia Urquiola
Un’articolata linea di piatti, vassoi, bicchieri, ciotole e caraffe realizzata in un brillante PMMA colorato e trasparente. La particolarità della linea è data dal fatto che ogni modello presenta un pattern diverso di chiara ispirazione naturalistica e organicistica, che si rifà agli stampi che esistevano una volta nelle cucine per fare le gelatine, ed evidenzia la temporalità, e quindi anche la varietà, che contraddistingue ogni passaggio dalla prima all’ultima portata. I colori trasparenti tenui, delicati e facilmente accostabili consentono di apparecchiare tavole variegate: creativa e originale oppure più classica e monocolore. Le sovrapposizioni dei piatti e gli accostamenti dei colori creano un insieme estroso ma discreto, creativo e sofisticato allo stesso tempo.
Trama – #design Patricia Urquiola
Patricia Urquiola propone la collezione tableware #trama (servizio completo di piatti e bicchieri), che si ispira alle ceramiche giapponesi, dalle texture sofisticate e i colori naturali della terra effetto opaco. Come i servizi di terracotta delle case di campagne i piatti sono ruvidi al tatto e sono caratterizzati da un segno grafico che definisce con eleganza l’essenzialità della collezione

Kartell Icons for hospitality

Battery - Ferruccio Laviani
Battery è l’iconica abat-jour dalle dimensioni contenute, realizzata in PMMA trasparente, la cui grande innovazione è data dal fatto che è 100% ricaricabile tramite una semplice spina elettrica e può vivere in autonomia fino a 8 ore. Questo le consente di essere spostata con grande facilità: ideale dunque per il contract, l’utilizzo in caffè o ristoranti all’aperto. #battery presenta un cappello dalla superficie sfaccettata che offre incantevoli giochi di luce. 
Louis Ghost – Philippe Starck
Una confortevole poltroncina in policarbonato trasparente e colorato dal #design Luigi XV: l’ideotipo del barocco rivisitato per stupire, emozionare, affascinare. #louisghost è il più coraggioso esempio al mondo d’iniezione del policarbonato in un unico stampo. Nonostante l’immagine evanescente e cristallina, #louisghost è stabile e resistente, a prova di urti e agenti atmosferici, impilabile fino a 6 pezzi. Un prodotto dal forte carisma e dal notevole appeal estetico, da inserire in ogni contesto abitativo o spazio collettivo con eleganza ed ironia.
Victoria Ghost – Philippe Starck
Una #sedia nata da linee classiche, lo schienale è arrotondato e ricorda la forma degli antichi medaglioni mentre la seduta è lineare e geometrica. #victoriaghost è in policarbonato trasparente o colorato ed è realizzata in un unico stampo ad iniezione. É stabile, confortevole, non teme urti ed è resistente agli agenti atmosferici. Ancora una volta una #sedia realizzata grazie al know how tecnologico che #kartell ha costruito negli anni, realizzando oggetti che l’hanno resa riconoscibile nel mondo. Un prodotto di grande carisma e personalità che si imporrà con eleganza in ogni tipo di ambiente.
Masters – #philippestarck con Eugeni Quitllet 
La #sedia #masters è un acuto omaggio a tre sedie-simbolo, rilette e reinterpretate dal genio creativo di Starck. La “Serie 7” di Arne Jacobsen, la “Tulip Armchair” di Eero Saarinen e la “Eiffel Chair” di Charles Eames intrecciano le inconfondibili silhouette in un ibrido sinuoso, per dare vita a una fusione di stili originale e accattivante. Leggera, pratica e impilabile, #masters può essere utilizzata anche all’esterno. Per un effetto più prezioso è proposta anche in sorprendenti finiture metallizzate. La #sedia #masters è stata insignita del prestigioso “Good #design Award 2010” rilasciato dal Chicago Athenaeum – Museum of Architecture and #design, e del Red Dot #design Award nel 2013. 
Papyrus – Ronan & Erwan Bouroullec
Coppia di designer dall’impronta iconica, estremamente sofisticata e concettuale, i fratelli Bouroullec hanno disegnato per #kartell la poltroncina in policarbonato trasparente #papyrus. Mirabile coniugazione di semplicità, raffinatezza, grazia e memoria, #papyrus si rifà all’archetipo delle vecchie sedie in midollino, quando la struttura aveva il tratto deciso e molto segnato. La poltroncina abbina alla parte di sostegno traslucida una sottilissima zigrinatura verticale, che ripercorre l’esterno dello schienale arrotondato, dalle forme morbide e avvolgenti. La seduta è comoda e accogliente, l’intera struttura leggera. L’ampia gamma di inedite tonalità “old fashioned” in cui Papyrus viene proposta rendono ancor più evidente e seducente il gioco della superficie lavorata.
Comback – Patricia Urquiola
La rivisitazione di questo grande classico d’ispirazione windsoriana tocca anche la sperimentazione e la coniugazione di materiali diversi come la plastica e il legno, che sono interpretati in modo  accattivante anche in chiave country chic nelle versioni “legno”, con quattro gambe in legno di frassino tinto rovere o verniciato, e “dondolo”. Una rievocazione che si rifà alla tradizione e a emozioni antiche, rimandando alle sedute che abbellivano le verande delle case coloniali o alla più nota e nostalgica #sedia della nonna.
Audrey – Piero Lissoni
Con la #sedia #audrey l’innovazione tecnologica di #kartell si spinge oltre le avanguardie del know-how raggiunto finora. Proprio l’utilizzo dell’alluminio, la sua coniugazione con la plastica e la lucidatura ottenuta tramite un processo sofisticato di robotizzazione, fanno di #audrey una #sedia industriale il cui rapporto qualità-prezzo - nonostante si tratti di un pezzo pregiatissimo realizzato in alluminio - rimane estremamente competitivo, pur realizzando l’intero ciclo produttivo in Italia. La nuova famiglia di sedie #audrey si arricchisce di una versione in tessuto. Nasce così #audrey Soft, una seduta
realizzata in ben 9 nuances a scelta, perfetta per la casa, l’home office e soprattutto il contract. Eclettismo e versatilità, contemporaneità ed eleganza nei dettagli delle finiture e dei materiali fanno di #audrey Soft un prodotto inedito pensato per gli spazi collettivi. Le sue funzionalità, inoltre, unite all’inconfondibile stile #kartell sono sublimate dal buon rapporto qualità/prezzo, per una seduta contract unica nel suo genere. 
Clap – Patricia Urquiola
Kartell lancia #clap, la poltroncina firmata da Patricia Urquiola pensata in maniera specifica per il settore del contract e per ampliare la linea Soft di #kartell. #clap è disponibile in molteplici combinazioni colori e si caratterizza da un lato per la seduta con l’elegante e funzionale tessuto ad esagoni, adatto alle più diverse esigenze di arredo e dall’altro per la struttura in materiale plastico di grande resistenza, frutto della più recente tecnologia industriale.

Filtro avanzato