ottobre 12, 2017 - Flora

A Roma nasce Flora: la grande cucina nel salotto della Dolce Vita

In una delle strade più affascinanti e famose dell’Urbe, che ha fatto epoca in Italia e nel mondo, nasce #flora, il nuovo #ristorante del #romemarriottgrandhotelflora. Siamo in cima a via Veneto e a due passi dal parco di Villa Borghese, altro gioiello capitolino, in un’area resa celebre dalle serate e dai personaggi della “Dolce Vita”. Il #flora è un luogo elegante e raffinato all’interno di uno dei grandi alberghi di #roma, un edificio in stile liberty, nato nei primi del ‘900, appartenente alla “Salvatore Naldi Group” (società dell'importante famiglia di imprenditori partenopei con una grande tradizione nel settore alberghiero) e dal 2001 sotto il prestigioso brand Marriott. Qui hanno soggiornato, tra gli altri, nomi del calibro di Richard Nixon, Paul Getty, Christian Barnard, Joan Crawford, Cassius Clay e Federico Fellini.

Stile italiano con un imprinting internazionale sono dunque i capisaldi del nuovo #ristorante #flora, che punta a far rivivere il fascino del salotto romano per eccellenza, attraverso un’offerta raffinata e allo stesso tempo contemporanea. Un progetto semplice ma ambizioso che, per la sua realizzazione, ha visto il coinvolgimento di grandi professionisti, a partire da #mauriziocortese, CEO della Cortese Way - agenzia con sede a Napoli e specializzata nell’organizzazione di eventi pubblici e privati e nella consulenza per l’apertura di nuove realtà legate al #food – che ha saputo coniugare lo spirito cosmopolita del posto con la sua matrice italiana e mediterranea. Coerente con il progetto, anche la ristrutturazione effettuata dall’architetto Stefano Mantovani e il contributo del light designer, Filippo Cannata.

“Come sostenevano i vecchi cronisti della stampa sportiva – afferma #mauriziocortese - una squadra di calcio per essere vincente deve avere un portiere e un centravanti forti su cui puntare. Nel caso del #flora ho deciso quindi di scommettere su #raffaeledemase, come Executive #chef, e su #antonellacardella nel ruolo di Restaurant Manager. Con loro, una squadra talentuosa e affiatata, scelta in primis per il fattore umano, oltre che per la loro professionalità. L’obiettivo è fare del #romemarriottgrandhotelflora, un #hotel che va ben oltre il semplice pernottamento, rendendolo un luogo di ritrovo per pranzi, cene, aperitivi, nonché per il tè delle cinque, sull’esempio di quanto accade all’estero”.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa da scaricare

News correlate

agosto 24, 2017
settembre 19, 2014

Filtro avanzato