giugno 19, 2017 - Toyota

Agonia a Le Mans per il TOYOTA GAZOO RACING

Il TOYOTA GAZOO #racing ha vissuto una soffertissima 24 Ore di Le Mans durante la quale, due delle tre TS050 HYBRID sono state costrette al ritiro mentre quella restante ha terminato al nono posto.

Le aspettative erano elevatissime e tutto il team ed i fan erano in attesa della prima vittoria, sopratutto alla luce dell'ottima pole position guadagnata dalla vettura numero 7 il giovedì. L'autoo di Mike Conway, Kamui Kobayashi and Stéphane Sarrazin ha giodato la gara per ben 10 ore, ma all' 1.15 della notte si è dovuta ritirare a causa di un problema alla frizione.

La numero 8 di Sébastien Buemi, Anthony Davidson e Kazuki Nakajima ha anch'essa lottato per oltre 8 ore, prima che un problema al motore la costringesse ai box per oltre due ore. Al rientro i piloti hanno combattuto fino alla fine, riuscendo ad agguantare la nona posizione e segnando il tempo più veloce in gara.

Un incidente ha messo fuori gioco la numero 9 di Nicolas Lapierre, Yuji Kunimoto e José María López soltanto 7 minuti dopo il ritiro della vettura numero 7, una LMP2 ha infatti tamponato la TS050 Hybrid, causando una foratura e danneggiando l'idraulica. La conseguenza è stata l'impossibilità di cambiare marcia e di arrivare ai box per un eventuale intervento.

La gara, terzo appuntamento del FIA World #endurance Championship (WEC) 2017, è stata vinta dalla Porsche numero 2, seguita dalle vetture numero 38 e 13 del team ORECA LMP2,

La Porsche numero 1 è stata anch'essa costretta al ritiro dopo uno stint da 11 giri al comando.

I doppi punti assegnati a Le Mans rivoluzionano la classifica. Il team Porsche ha infatto preso il comando con un vantaggio di 36.5 punti in classifica, mentre i piloti della vettura numero 8 sono scivolati in seconda posizione a 21 punti da quelli della Porsche numero 2.

Il regolamento di Le Mans prevede che le vetture che si ritirano vengano riconsegnate ai team solo a fine gara, il lavoro quindi comincia adesso, con lo scopo di comprendere meglio le cause del ritiro delle vetture.

Adesso la concentrazione si sposta sulla 6 ore del Nurburgring, prevista per il prossimo 16 luglio.


Filtro avanzato