aprile 20, 2017

Radici del Sud 2017: ospiti internazionali e un focus sul mercato cinese

Definiti gli ospiti e le giurie della dodicesima edizione del Salone dedicato ai vitigni autoctoni e all'olio del Mezzogiorno d'Italia. Presente anche una delegazione di buyer cinesi. Ancora qualche giorno per le aziende che vogliono iscriversi

A poche settimane dall'inizio di Radici del Sud, l'evento dedicato al #vino da vitigno autoctono e all'olio del mezzogiorno che si terrà a Sannicandro di Bari dal 30 maggio al 5 giugno 2017, sono stati definiti gli ospiti italiani e stranieri che parteciperanno agli incontri BtoB con i produttori, ai press tour e che faranno parte delle giurie. Quest'ultime saranno due, una composta da buyer e presieduta da Alfonso Cevola, wineblogger, profondo conoscitore del patrimonio enologico italiano negli Stati Uniti e l'altra composta da giornalisti e capitanata da Daniele Cernilli, il DoctorWine dell'enologia italiana. Le giurie testeranno gli oltre 350 campioni di #vino in gara provenienti da Puglia, #basilicata, #campania, #calabria e #sicilia. 
"Alla data odierna le aziende partecipanti sono già oltre 130, ma c'è tempo fino al 30 aprile per procedere all'iscrizione - dice Nicola Campanile, organizzatore della manifestazione - Partecipare al Concorso e sottoporsi al giudizio delle giurie è sicuramente una sfida importante per le aziende perchè permette di valutare come si sta lavorando. Inoltre il confronto con i colleghi produttori può essere decisivo per individuare possibili azioni comuni di promozione di una produzione enologica così particolare che si distingue per la spiccata tipicità e i fortissimi legami col territorio".
Tra gli importatori stranieri presenti quest'anno sicuramente da segnalare una delegazione cinese, guidata da Alessio Fortunato, l'enologo campano che dal 2013 vive e lavora in Cina come China Wine Market Consultant e come professore di Wine Business presso la NWAF University e che ha all’attivo una grande esperienza nel mercato cinese come advisor per importatori, distributori e camere di commercio del #vino cinese. Questi buyer provenienti da diverse regioni della Cina, che importano già #vino italiano con grande successo, sono convinti che i volumi aumenteranno molto nei prossimi anni e sono quindi interessati ad approfondire le loro conoscenze dei vini del Sud, per ampliare il loro portfolio.
Lunedì 5 giugno, durante i due giorni dedicati al Salone del #vino e dell'olio, alle ore 19.00 Alessio Fortunato condurrà anche un seminario specifico sul Mercato del #vino italiano in Cina: L’evoluzione del settore, gli errori da non fare e le soluzioni più efficaci per questo mercato, dove illustrerà strategie e soluzioni che le aziende possono intraprendere per affrontare il mercato cinese. Un'occasione per tutti, produttori, operatori o semplici consumatori, per approfondire la conoscenza di una realtà ormai vicina ma spesso ancora poco nota.


News correlate

novembre 14, 2017
maggio 29, 2017
maggio 17, 2017

Ti potrebbe interessare anche

marzo 20, 2017

Filtro avanzato