marzo 21, 2017 - BMW

L’ambasciatore del marchio BMW Alessandro Zanardi si prepara ad affrontare due triathlon sulla lunga distanza nel 2017

Monaco. Nel 2014, Alessandro Zanardi (ITA) ha scoperto la sua passione per il #triathlon, e ora si sta preparando ad affrontare due di queste sfide nel 2017. Il 2 luglio, l’ambasciatore del marchio e pilota ufficiale #bmw gareggerà nel #triathlon sulla lunga distanza Austria-Kärnten a Klagenfurt e, per ottobre, ha in programma la sua terza partecipazione al leggendario evento alle Hawaii. Zanardi ha già completato con successo il #triathlon sulla lunga distanza di Kona sulla grande isola nel 2014 e nel 2015, in entrambe le occasioni superando la linea del traguardo in meno di dieci ore.

Nel 2016, Zanardi non ha partecipato agli eventi di #triathlon in quanto era totalmente concentrato sulle competizioni di paraciclismo a Rio de Janeiro dove ha ottenuto grandi successi: infatti, ha potuto aggiungere altre due medaglie d’oro e una di argento alla sua collezione, diventando per la quarta volta campione paralimpico. Ma ora raccoglie nuovamente la sfida del #triathlon, e non in una sola occasione, bensì con regolarità.

La prima competizione nel suo programma è il #triathlon a Klagenfurt (Austria) il 2 luglio, dove lo attende la stessa distanza prevista alle Hawaii: 3,86 chilometri di nuoto, una prova di ciclismo di 180,2 chilometri nonché una parte finale di corsa sulla distanza di una maratona completa (42.195 chilometri). Il cinquantenne italiano utilizzerà di nuovo il suo handbike per la prova di ciclismo e completerà la corsa con una sedia a rotelle olimpica. E’ la prima partecipazione di Zanardi a questo evento.

“Non vedo l’ora di gareggiare a Klagenfurt, che è uno degli eventi più popolari di questo sport, e di ampliare la mia esperienza nei #triathlon sulla lunga distanza”, ha detto Zanardi. “In effetti, rappresenta per me un nuovo inizio, dal momento che ho deciso di cambiare la mia preparazione e di allenarmi come atleta sulla lunga distanza. Questo significa un approccio completamente diverso rispetto alla preparazione per le gare di paraciclismo. Si tratta di un nuovo progetto per me. Non soltanto è diverso l’allenamento, ma è anche diversa la preparazione dei miei veicoli: il mio handbike e la mia sedia a rotelle olimpica. 
Tutto è nuovo e mi sento ancora un bambino in un negozio di giocattoli”.

“Quando ho fatto il mio primo #triathlon sulla lunga distanza nel 2014, ho subito capito che questo sport rappresenta qualcosa di speciale”, ha continuato Zanardi. “La grande passione e l’entusiasmo che ho sentito alle Hawaii, hanno contribuito a renderla uno delle cose migliori che abbia mai fatto. Quindi è vero che non vedo l’ora di immergermi ancora di più in questa disciplina e di iniziare la sezione a nuoto a Klagenfurt, con il chiaro obiettivo di migliorare e di sviluppare le mie prestazioni sulla lunga distanza”.

Se tutto andrà bene e come pianificato, Zanardi parteciperà poi ancora una volta al famoso World Championship di #triathlon il prossimo 14 ottobre alle Hawaii.
 



Filtro avanzato