marzo 15, 2017 - Nissan

Newsletter di Nissan per la mobilità elettrica - Febbraio 2017

Nissan per la mobilità elettrica

"In questi anni i Comuni italiani sono impegnati a cercare soluzioni sempre più efficaci nella lotta al cambiamento climatico e al crescente inquinamento urbano.

La mobilità elettrica costituisce un tassello fondamentale delle nostre strategie e noi, come ANCI, siamo impegnati da tempo per rendere questo cambiamento possibile.

Per sostenere gli sforzi delle case automobilistiche che da anni investono nella produzione dei veicoli green, è senz'altro importante favorire l'implementazione della rete di ricarica, sia pubblica sia privata - ad esempio incentivando l'aggiornamento dei regolamenti edilizi affinché gli edifici di nuova costruzione includano spazi dedicati alla ricarica.

Oltre a ciò, è necessario uniformare ed estendere a tutti i comuni le politiche già realizzate con successo in alcune città italiane: ad esempio, la possibilità, per i possessori di veicoli elettrici, di parcheggiare gratuitamente sulle strisce blu, di accedere liberamente nelle zone a traffico limitato o di effettuare operazioni di carico e scarico merci al di fuori degli orari consentiti per i mezzi a trazione convenzionale.

Credo che lavorando insieme alle case automobilistiche, impegnate nella produzione di automobili elettriche sempre più evolute, e supportandole attraverso l'implementazione della rete di ricarica e la previsione di incentivi alla circolazione e alla sosta, possiamo ottenere un abbattimento dei costi di questi veicoli e una più rapida diffusione.

Solo in questo modo sarà possibile limitare l’impatto delle emissioni all'interno del centro cittadino con positive ripercussioni sull'ambiente e sulla qualità dell'aria".

 
Antonio Decaro

Sindaco di Bari e Presidente ANCI


Ultime notizie – dall’Italia
Quando lavoro, mobilità e sostenibilità si integrano

Nella società moderna e nella smart city di domani le persone sono sempre più urbane, digitali, propense alla condivisione.

Nissan ha interpretato queste esigenze e ha sviluppato il primo ufficio mobile al mondo 100% elettrico su base e-NV200, che coniuga innovazione e design in favore di un’ottimizzazione dello spazio e del tempo. “Il mio luogo cammina con me” è il motto dell'iniziativa, a sottolineare la perfetta integrazione tra lavoro, movimento e sostenibilità.

Il progetto è stato presentato lo scorso 13 febbraio alla presenza del sociologo Domenico De Masi e del Project Manager Sharing Cities del Comune di Milano, Piero Pelizzaro.

Proprio in questi giorni, infatti l'amministrazione meneghina aveva rafforzato i regolamenti di accesso all'Area C in ottica ancora più green, introducendo il ticket per tutti i veicoli non elettrici.

 
Scopri di più:

https://goo.gl/mA53ra

 
Ultime notizie – dall’Europa
Essen, Capitale Verde Europea, punta sulla mobilità elettrica

Nominata Capitale Verde Europea per il 2017, Essen debutta in questo ruolo all’insegna della mobilità elettrica grazie al supporto di Nissan.

In veste di sponsor principale, infatti, la casa automobilistica

giapponese fornirà alla città tedesca una flotta di 15 veicoli elettrici che verranno utilizzati dalla stessa amministrazione comunale.

Nissan e la città di Essen stanno lavorando insieme su un tema che sarà centrale nel corso dei prossimi 12 mesi: la definizione di progetti di mobilità sostenibile in grado di contribuire alla qualità della vita e al benessere dei cittadini.

Il riconoscimento di "Capitale Verde" viene conferito alle città che si distinguono per gli elevati standard ambientali e che perseguono costantemente obiettivi ambiziosi sul fronte della tutela dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile e questo accordo ne rappresenta un'ulteriore conferma.

Scopri di più:

https://goo.gl/v0I7QW

 
Ultime notizie – dal mondo
Papa Francesco si muove con l'auto elettrica

È di questi giorni la notizia, apparsa per la prima volta in Italia su Repubblica, della consegna di una Nissan Leaf 100% elettrica a Papa Francesco in occasione del suo ottantesimo compleanno.

Il veicolo, totalmente "green", è stato donato al Santo Padre dal fondo d’investimento Wermuth Asset Management, in collaborazione con DriWE, piattaforma italiana per la gestione della mobilità elettrica.

Dotata di un pannello fotovoltaico e fornita insieme a una colonnina di ricarica intelligente, la Leaf sarà utilizzata dal Pontefice per i normali spostamenti, mentre per i tragitti istituzionali continuerà a utilizzare la consueta papamobile.

Il gesto sembra essere stato molto apprezzato da Papa Francesco che già dal 2015 con l’enciclica “Laudato Sii”, dedicata al rispetto per l’ambiente e alla cura del pianeta, aveva segnato la rotta da seguire per un mondo più sostenibile dal punto di vista energetico.

 
Scopri di più:

https://goo.gl/9jhYVa


Facciamo chiarezza sulla mobilità elettrica
Con la tecnologia Vehicle-to-Grid l'auto restituisce energia alla rete

Con la tecnologia esistente, è già possibile ricaricare la propria auto elettrica collegandola alla rete domestica attraverso una normale presa di corrente. Grazie a un'altra rivoluzionaria innovazione proposta da Nissan ed Enel, presto sarà possibile trasformare i veicoli in “centrali mobili”, in grado di accumulare e rimettere in rete l’energia non utilizzata.  

Nissan sta già sperimentando l’efficacia del sistema Vehicle-to-Grid in diverse città europee prima di un più ampio utilizzo in tutta Europa.

I proprietari dei veicoli elettrici potranno ricaricare la batteria e immagazzinare elettricità nelle fasce orarie in cui le tariffe e la domanda di energia sono più basse, per poi usare l’elettricità accumulata o rivenderla alla rete durante le fasce orarie a tariffa più elevata. Il tutto grazie alle nuove tecnologie per la gestione bidirezionale della carica, disponibile nelle colonnine di ricarica ma anche a bordo.

Si tratta di una vera e propria rivoluzione che permetterà la piena integrazione dei veicoli nella rete elettrica nazionale: questi, infatti, potranno accumulare l'eventuale energia prodotta in eccesso e gestire più efficacemente quella prodotta da fonti rinnovabili.

Per ulteriori informazioni sul sistema Vehicle-to-Grid: https://goo.gl/gpGLiw

Nissan e la mobilità elettrica

Nissan ha scelto di investire da decenni nella mobilità più pulita ed efficiente ed è oggi leader di mercato nella mobilità del trasporto elettrico, fornendo tecnologie d’avanguardia sia per il settore privato che per il pubblico e le imprese, e continuando al contempo ad investire in ricerca e sviluppo in questo settore, per affrontare le sfide future.

Oltre a sviluppare veicoli elettrici, inoltre, Nissan è profondamente impegnata nell'ampliare e promuovere la mobilità elettrica. Le iniziative adottate in tal senso riguardano la produzione di batterie agli ioni di litio riciclabili e riutilizzabili, l’implementazione di infrastrutture di ricarica e di dispositivi di ricarica rapida fissa e mobile per gli EV, ma anche sistemi di alimentazione bidirezionali tra il veicolo e la casa come il "LEAF to Home", o anche sistemi di integrazione tra i veicoli e le reti di distribuzione energetica denominati “Vehicle to Grid”, in grado di evolvere il concetto di veicolo da mezzo di trasporto a vettore di energia.

 

Per ulteriori informazioni su Nissan e la sua gamma di veicoli, siete pregati di visitare: http://www.nissan.eu/experience-nissan.html

Nissan in Europa


Nissan ha una presenza in Europa tra le più capillari rispetto agli altri costruttori extra europei con oltre 17.000 dipendenti basati localmente e impegnati nelle attività di design, ricerca e sviluppo, produzione, logistica, vendite e marketing. L’anno scorso gli impianti Nissan  nel Regno Unito, Spagna e Russia hanno prodotto più di 635.000 veicoli, tra cui premiati crossover, veicoli commerciali e la Nissan LEAF, la vettura elettrica più popolare al mondo. Prefiggendosi l’obiettivo di veicoli a zero emissioni e zero incidenti mortali su strada, Nissan ha recentemente annunciato la sua visione di “Mobilità Intelligente”. Ideata per guidare l’evoluzione dei prodotti e della tecnologia Nissan, questo approccio a 360° al futuro della mobilità permetterà di indirizzare le decisioni critiche dell’azienda sulle motorizzazioni delle vetture, su come si guidano e come si integrano nella società. Nissan si dispone a diventare il marchio asiatico più desiderabile in Europa.


News correlate

giugno 23, 2017
giugno 23, 2017
giugno 22, 2017

Ti potrebbe interessare anche

giugno 21, 2017
giugno 19, 2017
giugno 16, 2017