marzo 09, 2017 - Oluce

Oluce | Euroluce 2017 Preview

Tutta la varietà, tutta la delizia, tutta la bellezza della vita è composta d’ombra e di luce.”
(Lev Tolstoj)


Oggetti dall’estetica progettuale incisiva, elementi d’arredo dalla presenza autorevole e leggiadra insieme, i prodotti di Oluce hanno la straordinaria capacità di creare un dialogo attraverso gli stili e le generazioni, diventando parte integrante del tessuto stesso degli ambienti che abitano.

In occasione di Euroluce 2017, l’azienda racconterà sé stessa e la sua nuova collezione, orchestrando da un lato una mise-en-scène elegante, intima e accogliente, dall’altro, una vera e propria narrazione stilistica e temporale.


Annunciando la sua nuova posizione all’interno del Pad. 13, Oluce si presenta nello Stand C01-C05 con uno spazio più importante e con un allestimento estremamente suggestivo.


Artefice dello spazio espositivo, Ferruccio Laviani delinea un mondo fatto di diverse ambientazioni e di preziosi dettagli, confermando la forte affinità con l’azienda sperimentata durante #euroluce 2015. Lo stand diventa una micro-architettura che contrappone ampie superfici ad ambienti più intimi e raccolti. Al suo interno, prodotti e collezioni definiscono un abitare raffinato, fatto di suggestioni ricercate, di atmosfere accoglienti e di linee contemporanee. A completare l’allestimento, una zona dedicata al Bespoke Tailoring di Oluce, servizio di personalizzazione prodotto estremamente flessibile nato per rispondere alle esigenze del contract.

Protagonisti indiscussi dello scenario, i prodotti di Oluce definiscono quest’anno una storia, estetica e cronologica, sviluppandosi come una narrazione temporale che lega senza soluzione di continuità passato, presente e futuro. Oggetti disegnati da mani differenti, espressioni di culture ed epoche diverse, il tutto legato dall’inconfondibile stile dell’azienda che farà da fil rouge per tutta la collezione.


Immancabili quest’anno alcune delle icone di Oluce, progetti firmati da grandi nomi della storia del #design che rappresentano una sorta di punto di partenza per il percorso narrativo dell’azienda. In particolare, la lampada Atollo di Vico Magistretti festeggia nel 2017 i suoi 40 anni e la famiglia Coupé di Joe Colombo 50, confermando ancora una volta il loro carattere di classici senza tempo.


Proseguendo nel racconto, l’azienda presenterà collezioni e prodotti inediti firmati da grandi nomi del #design contemporaneo, come la collezione Plume di Christophe Pillet, rivelata da Oluce in anteprima.


Plume è una famiglia composta da lampada da tavolo e da terra, due oggetti che condividono linee e proporzioni differendo invece nelle dimensioni. In un connubio perfetto, Plume accosta forme longilinee, leggere, volteggi ed espressioni tipiche dello stile liberty, con l’utilizzo del metallo e delle ultime tecnologie LED, configurandosi come una collezione dalla personalità classica e decorativa ma al tempo stesso fortemente attuale.


Entrambi i modelli sono caratterizzati da una base rettangolare, da cui si slancia uno stelo sottile disegnando nell’aria una curva alla cui estremità troviamo il paralume. Quest’ultimo è composto da una sottile superficie in metallo, piegata dolcemente al centro a formare, simbolicamente, una piuma. Le finiture scelte per la collezione di Pillet - nero lucido per base e stelo e oro per il paralume - contribuiscono a decretarne sia l’indole decorativa che le allusioni all’art nouveau.


Oluce conclude il suo racconto con uno sguardo verso il futuro, Euroluce 2017 sarà infatti palcoscenico per una serie di nuovi prodotti disegnati da promettenti studenti dello IED (Istituto Europeo di Design). Alla loro prima esperienza come progettisti, i giovani designer riveleranno nelle lampade realizzate con #oluce una sorprendente capacità di rinnovare con la loro creatività forme tradizionali, trasformandole in oggetti totalmente nuovi.  

News correlate

luglio 21, 2017
maggio 26, 2017
aprile 20, 2017

Ti potrebbe interessare anche

aprile 13, 2017
dicembre 16, 2016
dicembre 02, 2016