agosto 22, 2016 - Nissan

Nissan: i consumatori cercano soluzioni per un'aria più pulita e crescono le preoccupazioni sull'inquinamento

Nissan, la casa costruttrice del veicolo a zero emissioni più venduto al mondo, #nissan #leaf, ha rivelato alcuni dati che dimostrano come crescenti livelli di inquinamento dell’aria nelle principali città europee, coincidono con una maggiore consapevolezza dei cittadini riguardo la loro salute. Oggi i consumatori si preoccupano della loro condizione fisica più di quanto non abbiano mai fatto in passato, e sono sempre alla ricerca di soluzioni che li aiutino a “pulire” l’aria che li circonda.

Nel Regno Unito, le ricerche su internet per il termine “miglior purificatore dell’aria” sono cresciute di oltre il 750 per cento, con un picco a giugno 2016, il più alto mai registrato negli ultimi dieci anni. Inoltre, le persone desiderano conoscere la qualità dell’aria nelle città e nelle località in cui vivono, dato che la ricerca del termine “indice di qualità dell’aria” ha visto una crescita del 750 per cento e del 350% per “dati sull’inquinamento dell’aria”[1].

La qualità dell’aria è una sfida che coinvolge tutta Europa e #nissan ha intensificato il suo impegno nelle zero emissioni, esplorando tecnologie che contribuiranno ad un ambiente più verde e più sostenibile. Oltre alla produzione dei veicoli totalmente elettrici #nissan #leaf ed e-NV200, la casa giapponese ha annunciato una partnership di primaria importanza con il fornitore di energia Enel per testare in tutta Europa la tecnologia vehicle-to-grid. Questo sistema trasformerà i veicoli elettrici in unità mobili di energia pulita, in grado di immettere nuovamente energia nella rete oltre che a prelevarla.

Inoltre, #nissan ha confermato l’intenzione di entrare nel mercato per lo stoccaggio domestico dell’energia; quest’anno lancerà in tutta Europa la sua unità ‘xStorage’, in partnership con Eaton, società di gestione dell’energia. Il sistema non solo darà una “seconda vita” alle batterie dei veicoli elettrici, ma offrirà anche una soluzione di stoccaggio totalmente integrata che metterà nuovamente la gestione e la distribuzione dell’energia nelle mani del consumatore.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha recentemente dichiarato che oltre l’80 per cento della popolazione che vive in aree urbane, sottoposte a controlli sui livelli di inquinamento dell’aria, è esposta ad una qualità dell’aria che eccede i limiti fissati dall’OMS[2]. Si tratta quindi di un problema globale. Tutto ciò, recentemente, è stato reso evidente dal numero di giornate ecologiche fissate in tutte le capitali d’Europa, compresa Parigi, dove gli automobilisti sono stati costretti a guidare a targhe alterne.

Gareth Dunsmore, Direttore Veicoli Elettrici, #nissan Europa ha dichiarato: “Per troppo tempo l’inquinamento dell’aria è stato considerato un problema che interessava le popolazioni dall’altra parte del mondo. Questa percezione dell’inquinamento è del tutto errata, perché ha un impatto anche sulle persone e sulle città proprio qui, in Europa. Tutti hanno un ruolo da svolgere, noi compresi, ma investendo nelle tecnologie a zero emissioni e scommettendo su come possiamo aiutare la gente a vivere una vita più sana e con un maggior rispetto per l’ambiente, speriamo di fare un passo nella giusta direzione.”

Secondo recenti rapporti[3], si prevede che il mercato mondiale dei purificatori d’aria superi, entro il 2021, i 59 miliardi di dollari, tendenza alimentata dall’incremento dei livelli di inquinamento e dalla crescente consapevolezza dei consumatori dell’impatto sulla loro salute. Come risultato, i consumatori stanno facendo nuove scelte riguardo il loro stile di vita per preservarla.

“Nissan #leaf, l’auto 100 per cento elettrica più venduta al mondo e con una autonomia fino a 250 Km con una sola ricarica, è una vera soluzione automobilistica per gli odierni consumatori. La cattiva qualità dell’aria riguarda tutti e per ogni veicolo #nissan a zero emissioni venduto, siamo un passo più vicini alla creazione di un ambiente più pulito e salutare nelle nostre città,” ha aggiunto Dunsmore.

Nel corso degli ultimi due anni, al crescere delle preoccupazioni relative alla salute, la cattiva qualità dell’aria ha minacciato di bloccare le principali capitali. #nissan è all’avanguardia nel mercato dei veicoli totalmente elettrici fin dall’introduzione, nel 2010, di #nissan #leaf. Con l’intento di portare soluzioni di Mobilità Intelligente accessibili a tutti, al momento ci sono quasi 230.000 #leaf sulle strade di tutto il mondo, di cui quasi 60.000 in Europa.

###

Nissan in Europa

Nissan ha una presenza in Europa tra le più capillari rispetto agli altri costruttori extra europei con oltre 17.000 dipendenti basati localmente e impegnati nelle attività di design, ricerca e sviluppo, produzione, logistica, vendite e marketing. L’anno scorso gli impianti Nissan nel Regno Unito, Spagna e Russia hanno prodotto più di 635.000 veicoli, tra cui premiati crossover, veicoli commerciali e #nissan #leaf, la vettura elettrica più popolare al mondo. Prefiggendosi l’obiettivo di veicoli a zero emissioni e zero incidenti fatali su strada, #nissan ha recentemente annunciato la sua visione di “Mobilità Intelligente”. Ideata per guidare l’evoluzione dei prodotti e della tecnologia #nissan, questo approccio a 360° al futuro della mobilità permetterà di indirizzare le decisioni critiche dell’azienda sulle motorizzazioni delle vetture, su come si guidano e come si integrano nella società. #nissan si impegna a diventare il marchio asiatico più desiderabile in Europa.

News correlate

novembre 24, 2017
novembre 24, 2017
novembre 23, 2017

Ti potrebbe interessare anche

novembre 23, 2017
novembre 22, 2017
novembre 22, 2017

Filtro avanzato