dicembre 04, 2015 - Masi Lugano

Arte, musica, design e scenografie teatrali animeranno il LAC in occasione di OpenGallery#10. Un ricco programma tutto da scoprire

Sabato 12 dicembre l’arte sarà protagonista a #lugano con il consueto appuntamento di Open Gallery, giunto ormai alla decima edizione. Musei, spazi d’arte e gallerie saranno aperti al pubblico contemporaneamente e gratuitamente, proponendo ai curiosi e agli appassionati visite guidate, momenti musicali e tante altre sorprese.
Gli spazi museali delle sedi del LAC, di Palazzo Reali e lo Spazio -1 – Collezione Giancarlo e Danna Olgiati saranno accessibili gratuitamente dalle 14.00 alle 20.00 contemporaneamente a gallerie d’arte cittadine, proponendo ai curiosi e agli appassionati visite guidate, momenti musicali e tante altre sorprese.
Il nuovo #museo d’arte della #svizzera italiana, #lugano, sulla scia dei due storici musei che lo compongono, rinnova il suo appuntamento con Open Gallery proponendo degli eventi speciali volti a far conoscere e vivere diversamente gli spazi museali e non della sua nuova sede principale, il #laclugano Arte e Cultura.
Diversi appuntamenti si susseguiranno nel corso della giornata, volti a far conoscere le esposizioni tutt’ora in corso. Alle ore 15.00 e 15.30 vi sarà una visita guidata grazie alla quale il pubblico verrà accompagnato nel viaggio proposto da Orizzonte Nord-Sud. Protagonisti dell’arte europea ai due versanti delle Alpi 1840-1960 (aperta fino al 10 gennaio 2016). La principale esposizione inaugurale propone una riflessione sui riferimenti culturali che delineano il peculiare orizzonte artistico del Ticino, documentando l’arco cronologico che va da metà Ottocento a metà Novecento attraverso le opere di alcuni fra gli artisti più significativi in #svizzera e in Italia. Troviamo così in #mostra Giovanni Battista Piranesi e Caspar Wolf, accompagnati da Turner e dalle documentazioni dei suoi viaggi in #svizzera. Inoltre, Böcklin e de Chirico, Hodler e Wildt, Anker e Morandi, Segantini e Medardo Rosso e, tra tanti altri, Fontana e Giacometti, che chiudono l’esposizione riflettendo sul rapporto con lo spazio, di cui loro ne hanno rivoluzionato la percezione.
Alle ore 16.00 invece, LAC edu propone un atelier per i più piccoli (5-10 anni) incentrato sull’affascinante opera dell’anglo-americano #anthonymccall. Solid Light Works (aperta fino al 30 gennaio 2016) la cui ricerca indaga lo statuto del mezzo cinematografico collocandosi tra #scultura, performance, disegno e cinema. Al livello -2 del LAC troviamo quindi dei fasci di luce solida ma al tempo stesso attraversabile; avvolto nel buio, lo spettatore può vivere un’irripetibile esperienza sensoriale di partecipazione diretta. Sulla base di questo, i più piccoli potranno sperimentare e giocare con la luce e la sua magia.
Al di là della strada invece, allo Spazio -1. Collezione Giancarlo e Danna Olgiati, alle ore 15.00 vi sarà una visita guidata. Un’occasione per scoprire la Collezione nata dalla passione dei due coniugi e il temporaneo ciclo di sei opere di Giulio Paolini. Teatro di Mnemosine. Giulio Paolini d’après Watteau (aperta fino al 10 gennaio 2016) per la prima volta integralmente riunito.
A Palazzo Reali – sede del MASI #lugano - saranno protagoniste le opere d’arte che delineano il percorso espositivo di In Ticino, esposizione complementare a Orizzonte Nord-Sud, che si concentra sulla realtà artistica della #svizzera italiana nel periodo 1840-1960, caratterizzato da grandi flussi migratori. Troviamo così in #mostra artisti locali ma anche della vicina Italia, che hanno rappresentato momenti di vita quotidiana del nostro Cantone.
Parallelamente, la monografica di Roberto Donetta - Fotografo propone degli scatti inediti del fotografo bleniese da poco riscoperto. Scene di vita quotidiana, bambini e matrimoni sono tra i momenti di vita prediletti, accostati a scene di veglie funebri, come a documentare l’intero ciclo di vita delle Valli, visto attraverso i suoi occhi.
Le due esposizioni saranno anch’esse accessibili gratuitamente dalle 14.00 alle 20.00.
Negli spazi museali, oltre alle esposizioni inaugurali, saranno presentate le creazioni di Federico Rella, giovane designer e architetto indipendente, che animeranno l’atrio del secondo piano. Si potrà così godere appieno dell’opera cinetica dell’altrettanto giovane artista bernese Zimoun, o semplicemente concedersi una pausa all’interno del #museo sfogliando riviste d’arte o i cataloghi delle esposizioni.
Il LAC propone un’immersione a tutto tondo: parallelamente alle attività proposte appositamente per #opengallery10, la Hall del centro culturale sarà animata e impreziosita dall’allestimento curato da Matteo Patrucco con gli oggetti di scena di Margherita Palli. Inoltre, l’intera giornata sarà accompagnata da dei momenti musicali che vedranno coinvolto il Danilo Boggini Movie Quintet, che riempirà la Hall con note musicali tipicamente da film.
OpenGallery10 e un’iniziativa promossa dal Dicastero Turismo ed Eventi della Città di #lugano, nel quadro delle attività di Arte Urbana #lugano. Per il nuovissimo LAC rappresenta l’occasione per collaborare, ideare e realizzare progetti interdisciplinari per soddisfare il pubblico e offrire, un po’ come durante le giornate inaugurali, un viaggio nel magnifico mondo dell’arte e delle sue diverse forme.


LAC #lugano Arte e Cultura
Piazza Bernardino Luini, 6 CH - 6901 #lugano +41 (0)58 866 4200
Martedì, mercoledì e domenica: 10:30–18:30 Giovedì-sabato: 10:30–20:00
Chiuso lunedì
Informazioni sugli eventi in programma www.luganolac.ch
Prenotazioni
Visite guidate e laboratori creativi: LAC edu +41 (0)58 866 4230 – lac.edu@lugano.ch

Filtro avanzato