july 20, 2016 - Associazione effetto notte

Tracce 2016, Primo Movimento. Carla Bedini – Tamara Ferioli al Castello di Sarzano

Press release available only in original language. 

Sabato 2 luglio alle ore 18 si inaugura al Castello di Sarzano la nuova edizione di Tracce, la biennale di giovani artisti che quest’anno raggiunge livelli artistici d’eccezione.
Vent’anni di attività, decima edizione della Biennale d’Arte Tracce, che ha portato decine di artisti a esporre a Casina, al Castello di Sarzano. L’Associazione Culturale Effetto Notte ha voluto festeggiare questa doppia ricorrenza con una proposta artistica di grande qualità.
Protagonista innanzi tutto un’artista che fa parte della storia di Effetto Notte, #carlabedini, felinese, già partecipante della prima edizione della Biennale di giovani artisti nel 1998, e tre anni dopo in esposizione, al Castello di Sarzano, con la sua prima personale, Il Filo delle Fate. Dopo tanti riconoscimenti Carla torna al Castello in compagnia di un’artista simile nelle suggestioni che sa creare, anche se del tutto originale nelle sue esecuzioni e tecniche, la milanese #tamaraferioli. Ma la mostra di Sarzano sarà solo il primo appuntamento di una doppia esposizione, differente non solo negli allestimenti ma anche, in parte, nelle opere, che si concluderà a fine estate al Palazzo Ducale di Castelnovo Monti.
Carla Bedini negli anni si è caratterizza per una tecnica artistica del tutto sua e particolarmente complessa, caratterizzata da garze applicate su tavole, utilizzo di tecniche miste e, in alcuni casi, di materiali vegetali. Il mondo misterioso, surreale e fiabesco di Carla, è incentrato su figure femminili che non sono semplici ritratti ma raccontano storie e frammenti di mondi e cose.
A #tamaraferioli piace girare il mondo, soprattutto i luoghi più sperduti e “di confine”, e da queste esperienze porta emozioni, ricordi, sensazioni che mette nel concreto delle sue opere, anche con l’utilizzo di tecniche quanto mai originali. Utilizza materiali raccolti in luoghi più o meno lontani (ossi di seppia e pesce, sassi, tronchi d’albero…) oppure di semplice provenienza commerciale, oggetti semplici per realizzare installazioni di forte impatto visivo e emozionale. Tamara poi si cimenta nel disegno, con opere delicate e quasi monocromatiche, semplici e intimistiche.
Durante il mese di luglio, da sabato 2 a domenica 31, l’esposizione si snoderà fra l’ex-Chiesa e i locali del Mastio e della Torre del Castello di Sarzano, con una trentina di opere delle due artiste, alcune realizzate per l’occasione, in particolare installazioni site-specific di #tamaraferioli.
Da prima di Ferragosto a fine settembre, parte delle opere, insieme a nuovi lavori, saranno messi in mostra nel Palazzo Ducale di Castelnovo Monti. Con l’occasione saranno presentatii due originali e eleganti “quaderni/catalogo”, arricchiti da testi originali, costruiti anche con immagini della prima delle due mostre. I volumi saranno editi dalla casa editrice Abao Aqu, partner dell’evento espositivo.
Entrambe le mostre, dal sottotitolo “musicale” Primo movimento, per Sarzano, e Secondo movimento, per Castelnovo, fanno parte del progetto intercomunale Il Nido nell’Erba – Suoni e visioni d’Appennino promosso dal Comune di Casina, in collaborazione con i Comuni di Castelnovo Monti e Villa Minozzo, e l’Associazione Effetto Notte, che spazierà in un percorso visivo (mostre d’arte) e musicale (Rassegna del Maggio e Casina Music Festival, oltre a eventi collaterali alle mostre) da giugno a fine anno 2016.
Maggiori dettagli sulle mostre di Tracce 2016 all’indirizzo internet tracce2016.effettonotte.it


Tracce 2016 – Primo Movimento
Carla Bedini – Tamara Ferioli
Castello di Sarzano